Milena Bertolini, 53 anni, nata a Correggio [in provincia di Reggio Emilia], ex difensore centrale oggi commissario tecnico della Nazionale italiana di calcio femminile. Sul palco di miss Italia 2019 è salita nella sua veste di professionista, donna affermata, politico ed ex assessore allo sport, tecnico federale che ha studiato sul campo fino a scalare le gerarchie in un mondo maschile e s'è fatta largo con la forza dei risultati fino a meritare – assieme alla squadra – l'encomio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Milena Bertolini e la storica qualificazione dell'Italia al Mondiale

Il nome è legato a una delle pagine più belle dello sport tricolore: la storica qualificazione al Mondiale delle Azzurre. In Francia la sua squadra non ha sfigurato anche al cospetto di avversarie più forti, ha arrestato la marcia contro l'Olanda ma è tornata in trionfo in patria. Sì, Milena e le sue ragazze hanno vinto la partita più importante contro il pregiudizio, i luoghi comuni, gli insulti sessisti, le battute da caserma su "queste quattro lesbiche" [affermazione attribuita nel 2015 al presidente della Lega nazionale dilettanti Felice Belloli], la diffidenza di chi ritiene che "quello che loro giocano non è calcio".

Il boom di ascolti per le Azzurre in tv durante la Coppa del Mondo

La Coppa del Mondo non è stata scandita da notti magiche inseguendo un gol ma le emozioni non sono mancate. "E' il primo tricolore italiano, l'ho portato dalla mia città, Reggio Emilia – disse in occasione della vittoria al debutto con l'Australia, avvolta nella bandiera nazionale -. E a tutti gli italiani che ci sono stati vicini, dico di seguirci". L'appello non cadde nel vuoto a giudicare anche dal boom di ascolti che caratterizzò le gare della Nazionale trasmesse sulla Rai e da Sky.

La vita privata di Milena Bertolini: ha un compagno o un marito

La luce dei riflettori s'è accesa su Milena Bertolini assieme al chiacchiericcio del gossip e del pettegolezzo sulla vita privata e sull'orientamento sessuale. E' sposata? Chi è suo marito? Convive con un compagno oppure è single o lesbica? La verità è che non si sa molto sugli aspetti e gli affetti strettamente personali del commissario tecnico della Nazionale azzurra femminile. Non ne ha mai parlato né fatto menzione sui social network.

Il profilo Instagram dedicato solo alla vita da professionista

Massima riservatezza sulla vita privata. Basta dare un'occhiata al suo profilo su Instagram per capire quanto tenga alla privacy. Vi troverete solo foto della sua carriera di professionista sportiva e un discreto numero di followers [poco meno di 30 mila] cresciuti soprattutto nel periodo del mondiale. L'ultimo messaggio postato da Milena Bertolini fa riferimento alla partita di qualificazione a Euro 2021 vinta a fatica [1-0] contro la Georgia il 3 settembre scorso.

Dal calcio giocato alla panchina federale, la carriera di Milena Bertolini

Da calciatrice Milena Bertolini ha ricoperto il ruolo di difensore centrale. La sua carriera inizia nella Correggese, Bertolini brucia le tappe e a 18 anni esordisce in serie B con la Reggiana. Vi tornerà tre anni dopo ‘essersi fatta le ossa' a Modena e conquisterà [1988] la Coppa Italia e poi lo scudetto [1991]. Prato, Sassari, Bologna, Agliana, Fiammamonza, Pisa e Foroni gli altri club di cui ha indossato la casacca prima d'intraprendere la carriera di allenatrice.

I successi conquistati da allenatrice

Predestinata. E' la prima parola che viene in mente pensando alla carriera da allenatrice di Milena Bertolini. Nel 2003 a Verona mette in bacheca scudetto e supercoppa con la Foroni. A Reggio Emilia trascorre 7 anni contrassegnati da una Coppa Italia e da ben 3 Panchine d'Oro quale premio personale. A Brescia arrivò l'esplosione e la consacrazione vincendo tutto in Italia.Inserita nella Hall of Fame del calcio italiano, dal 2017 è ct della Nazionale.

Giocare con le tette, il libro di Milena Bertolini

Giocare con le tette, si chiama così il libro che Milena Bertolini ha scritto. Un'antologia sui pregiudizi maschilisti e una riflessione sul sessismo che c'è nel mondo dello sport e in particolare del calcio. "Una denuncia contro il sistema calcio e alcuni suoi interpreti, raccontata con ironia", si legge nella prefazione del testo.

Il ruolo in politica, nel 1994 fu assessore allo Sport

Non solo calcio. Nella vita di Milena Bertolini c'è stata anche la passione per la politica. Nel 1994 le fu affidato l'incarico di assessore per lo Sport e i Servizi sociali a Correggio in una Giunta di sinistra. Nel 1999 venne eletta consigliere provinciale a Reggio Emilia con i Ds. Due anni dopo aggiunse al diploma da geometra anche una laurea in Scienze motorie. Dal 2000 è anche consigliere federale della Figc.