Dopo il grande successo al Festival di Sanremo al fianco di Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino, era inevitabile che Michelle Hunziker transitasse da L'intervista di Maurizio Costanzo. Ecco le dichiarazioni rilasciate dalla conduttrice nella puntata in onda giovedì 22 febbraio alle ore 23.10, che comprendono anche una rivelazione shock. Per la prima volta, la Hunziker ha rivelato di aver subito un grave episodio di ricatto, in cui gli estorsori hanno minacciato addirittura di sfregiare con l'acido la figlia Aurora Ramazzotti, 20 anni, nata dal matrimonio con Eros.

Adesso posso raccontarlo effettivamente perché è passato un po’ di tempo anche se questa cosa è abbastanza pericolosa. A marzo, un anno fa, è arrivata una e-mail con un ricatto, un tentativo di estorsione dove mi è stato detto che se non avessi pagato una cifra entro una data avrebbero acidificato Aurora… L’acido in faccia… loro volevano che pagassi in bitcoin. Ho vissuto un dramma.

I rapporti con Eros Ramazzotti

Michelle ha parlato anche dei rapporti con l'ex marito Eros Ramazzotti: "La cosa più bella che ha prodotto questo amore si chiama Aurora. Su come educare Aurora, io e Eros siamo sempre stati d’accordo. Mi piace tutta la sua discografia, soprattutto quella del passato. Sono molto belle le canzoni che ha dedicato ad Aurora e a me. La mia preferita è Musica è: un capolavoro".

La voglia di un quarto bambino, il nome è già pronto

Non è un segreto che Michelle e il marito Tomaso Trussardi abbiano voglia di un altro bambino, dopo le loro bimbe Celeste e Sole: "Auri è una sorella fantastica, ma continua a dire basta produrre figli. Lei ha 4 fratelli (compresi  i due figli di Eros e Marica Pellegrinelli, ndr) e a Natale spende tutto in regali! Non sono casuali i nomi delle mie figlie: E’ stato un caso ma se ci pensi, dopo l’Aurora sorge il Sole nella volta Celeste. Ho già il nome per il maschietto eventuale, ma non lo dico ancora. Se sono incinta? No, ci sto lavorando. Sono contenta così, che sia maschio o femmina non mi importa"

I problemi di alcoolismo del padre

Un altro argomento molto intimo affrontato da Michelle è il ricordo del padre Rudolf Hunziker, morto nel 2001. La conduttrice di origine svizzera non ha problemi ad ammettere che il genitore aveva problemi di alcoolismo.

Eh, l’ho capito quasi subito perché lui si trasformava e gli prendeva male, si arrabbiava, spaccava le cose in casa. Però io, da bambina, sono sempre riuscita, fino a una certa età, a scindere le cose. Cioè, io volevo vedere solo la parte bella di mio papà e facevo finta che non esistesse il resto… Dimenticava di venirmi a prendere a scuola, oggi con le mie bambine se sgarro di un minuto mi viene la tachicardia, mi sono promessa di tardare mai. Una volta a 13 anni presi i soldi di mia mamma e andai in Ticino a cercarlo. Da lì poi ho smesso di parlargli. Mi mancava però, è stato uno strazio. A Natale mi chiamava piangendo. Ci siamo riabbracciati grazie all'incontro più sbagliato della mia vita, di questa pranoterapeuta che poi mi ha rovinato la vita.

La Hunziker ha quindi chiuso la questione sui dubbi sollevati da Selvaggia Lucarelli sul funzionamento di Doppia difesa, l'associazione a tutela delle donne fondata con l'avvocato Giulia Bongiorno: "Per me Doppia difesa è come se fosse una quarta figlia. Per me è importante. Quando si getta fango su una cosa molto molto pulita e molto bella… […] quindi io non sono arrabbiata ci sono rimasta male […]. In quel momento una va a fare Sanremo, l’altra si candida, era diciamo goloso il momento per parlare male di una cosa bella. Questo mi è dispiaciuto. La Bongiorno (candidata alle elezioni con la Lega, ndr) come donna la voterei. È una donna con una grande moralità, una giusta".

Il ricordo di Franchino Tuzio e Bibi Ballandi

Recentemente, sono scomparsi due grandi protagonisti del "dietro le quinte" della tv italiana, entrambi molto legati a Michelle Hunziker. Il primo è il suo manager Franchino Tuzio, agente di tanti vip morto lo scorso ottobre. In lacrime, la Hunziker ha ricordato anche il lutto freschissimo del produttore televisivo Bibi Ballandi.

Frank era amico di Eros e quindi lo invitavamo alle feste e lui mi vedeva che prendevo sempre il microfono in mano e facevo un po’ l’intrattenitrice e mi diceva sempre ‘devi fare qualcosa’ e da lì abbiamo iniziato a camminare insieme… Frank è stato davvero un papà e anche Bibi, poi molto più in là, anche lui è arrivato al momento giusto e mi ha dato una grande mano… quindi sono due persone che ti fanno svoltare la vita

Da Sanremo a Scommettiamo che

Costanzo ha chiesto alla conduttrice notizie in merito al nuovo programma che la vedrà protagonista, ovvero il ritorno di "Scommettiamo che" con una nuova edizione su Canale 5. "Ci incontreremo la prossima settimana per vedere tutte le cose e sarebbe bello…", ha dichiarato senza sbilanciarsi troppo Michelle, che si è detta infine disposta a rifare il Festival di Sanremo: "Guarda, sì! Se lo dico qua magari succede…".