6 Marzo 2015
12:55

Record di ascolti per “Masterchef”, Sky rilancia: “Nel 2016 anche Cannavacciuolo”

Il programma Sky batte lo spoiler di Striscia la Notizia facendo segnare il record d’ascolti di Sky Uno. E il responsabile di rete Scrosati rilancia su Twitter, annunciando l’arrivo di Cannavacciuolo nella prossima stagione.
A cura di A. P.

Che l'effetto spoiler potesse dare (paradossalmente) maggiori benefici allo spoilerato e non allo spoilerante, è cosa di cui si era avuto un certo sentore nelle scorse ore, quando sul web, Facebook e Twitter in particolare, si era scatenata una vera e propria campagna contro l'atto impuro di Striscia La Notizia, il programma di Antonio Ricci che tre giorni fa anticipava il nome del vincitore Stefano Callegaro. Un peccato originale, si direbbe, visto che da quando esiste la tv si era sempre rispettata la legge non scritta di non anticipare gli esiti di programmi registrati. Ma il risultato di ascolti che Masterchef ha realizzato nell'ultima puntata dell'edizione appena conclusasi è a dir poco strabiliante. Non solo perché arriva in contemporanea ad un calo di Striscia La Notizia, cosa che può sembrare quasi una vendetta, ma perché è il record assoluto in prime time della storia di Sky Uno: 1 milione 473mila telespettatori, 4,87% di share con un picco 6,3%.

Una dimostrazione di affetto da parte degli spettatori che porta certamente entusiasmo in casa Sky, dove da qualche giorno circolavano anche voci sulla possibilità che la prossima edizione del programma potesse veder sparire uno dei personaggi cardine del format nella sua versione italiana, ovvero Carlo Cracco. Ma la novità, in realtà, c'è. E' arrivata proprio stamattina, da parte del responsabile dei contenuti Sky Andrea Scrosati (che ieri contestava fortemente il comportamento di Striscia La Notizia). Dalla prossima stagione infatti, ci sarà un nuovo componente nella giuria, che anziché sostituire uno tra Bastianich, Cracco e Barbieri, si aggiungerà alla compagnia: si tratta, come prevedibile, dello chef stellato Antonino Cannavacciuolo.

Il dato d'ascolti ottenuto da Sky Uno, la rete ammiraglia della piattaforma, si va ad aggiungere ai risultati in costante crescita che il talent di cucina fa registrare, da oramai quattro anni a questa parte. Nella prima edizione del lontano 2011 registrava 702.732 telespettatori, per uno share del 2,60%. Netta crescita l'anno successivo con 1.044.643, share schizzato al 4,23%, che è solo l'antipasto della finale della terza stagione di inizio 2014: 1.430.080, con share del 5,18%. La quarta edizione permette dunque al programma di migliorarsi ancora, per quanto inizino ad emergere quelli che sono i limiti di Sky. 60mila telespettatori in più sono un ottimo risultato, specie in considerazione di un numero di abbonati totali alla piattaforma che nell'ultimo trimestre del 2014 è calato di circa 21mila unità, fermo a una cifra totale di 4.7 milioni di abbonati; ma al contempo evidenziano una relativa ampiezza dei margini di miglioramento possibili in relazione al numero di telespettatori. Non è un caso, infatti, che la piattaforma di proprietà di Murdoch stia mostrando sempre più interesse per la discesa in campo nel digitale: Cielo e il recente passaggio di Sky Tg 24 in chiaro sono una chiara testimonianza di questo aspetto.

E gli chef storici del programma accolgono immediatamente, con dichiarazioni pubbliche, il nuovo arrivato, considerandolo un personaggio importante per la naturale evoluzione del programma. Carlo Cracco definisce Cannavacciuolo "un ingrediente in più per arricchire un programma che già funziona ma che continua a regalare sorprese ai nostri affezionati telespettatori". Mentre Barbieri aggiunge una nota di simpatia: "La minestra di MasterChef è così ricca che serviva un altro chef ‘pesante' per girarla. Ma ti ricordo, caro Cannavacciuolo, che gli chef qui li comando io…". Infine, a dare il benvenuto via Twitter a Cannavacciuolo è Joe Bastianich:

A fargli da eco è proprio il diretto interessato, che risponde ancora via Twitter, dicendosi peraltro onorato: "Oltre ad essere molto contento di far parte della squadra MasterChef sono molto onorato di lavorare con due grandi maestri della cucina come Cracco e Barbieri. Ovviamente sono molto contento di lavorare anche con Joe, che conosco meno".

Bastianich sull'arrivo di Cannavacciuolo a MasterChef: "Troppi galli nel pollaio"
Bastianich sull'arrivo di Cannavacciuolo a MasterChef: "Troppi galli nel pollaio"
Stefano vince Masterchef, ma Striscia paga lo spoiler col calo d'ascolti
Stefano vince Masterchef, ma Striscia paga lo spoiler col calo d'ascolti
Sky risponde a Striscia: "Rivelare il finale di Masterchef è mancare di rispetto a tutti"
Sky risponde a Striscia: "Rivelare il finale di Masterchef è mancare di rispetto a tutti"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni