Marco Carta è finalmente uscito allo scoperto. L’artista uscito da Amici ha ammesso la sua omosessualità a Domenica Live, di fronte a Barbara D’Urso. Più che mai desideroso di uscire allo scoperto adesso che pare si sia innamorato, l’artista ha scelto il format domenicale di Canale 5 per raccontarsi: “Essere liberi è impagabile, e dire le cose quando lo vuoi tu è importante. Negli anni è capitato spesso che qualcuno volesse dire le cose per forza, anche quando non mi mandava. Le mie omissioni erano da rispettare ma adesso quel periodo è alle spalle”.

Barbara D’Urso difende la sua scelta

La D’Urso ha preso la parola per condurre Marco verso il momento in cui si sarebbe riappropriato della sua libertà: “Fare quello che sta per fare adesso Marco dovrebbe essere una cosa assolutamente normale. Invece, qui in Italia, viene considerato un evento. Purtroppo pochi artisti hanno il coraggio di farlo e non ci vuole coraggio. Tu sei qui a dire una cosa. È pieno di artisti che hanno un tipo di vita e invece fanno finta di averne un altro. Magari si fanno fotografare con una ragazza perché è molto meglio fare finta di essere eterosessuali”.

Il momento in cui Carta si è reso libero

Marco ha finalmente afferrato a due mani il coraggio necessario e ha fatto coming out: “Il mio nuovo singolo che uscirà domani parla di due appuntamenti. Il primo è stato l’appuntamento mancato con mio padre, dove io l’ho aspettato fermo sulle scale e lui non è mai arrivato. Per me è passata, l’ho perdonato, pace all’anima sua. Il secondo appuntamento è il mio primo bacio, il primo bacio che mi ha lasciato senza respiro, il primo bacio che ho dato a un ragazzo che ho amato. L’ho detto”. Raccontarlo adesso, dopo un periodo difficile segnato da un intervento che lo ha spaventato, è stato per lui un atto necessario, quasi dovuto:

Questo è il mio percorso, adesso mi sentivo sicuro di volerlo dire. Sei la mia madrina di battesimo, ho avuto cieca fiducia in te e sono felicissimo. Ci sono cose che gli altri ragazzi fanno a 16 anni, camminare mano nella mano, baciarsi. Io farò queste cose adesso, a 33 anni.

La famiglia Carta lo ha sempre saputo

Supportato dalla zia, entrata in studio per abbracciarlo, Marco ha ammesso che la sua famiglia ha sempre saputo della sua omosessualità: “Questa cosa nel crescere non è stata una domanda specifica. La mia famiglia lo sapeva, non mi ha mai fatto alcuna domanda. Ho portato delle persone a casa e loro sapevano che si trattava dei miei fidanzati”. Infine, il cantante ha raccontato di essere innamorato:

Mi spaventata uscire da qua e ritrovarmi sui social. In questo momento accanto a me c’è una persona speciale, il mio compagno. Spero che il mondo fuori accolga questa cosa con tanta tranquillità.

A testimonianza del fatto che la sua famiglia gli è sempre stata vicina, a “Domenica Live” è intervenuta anche la zia Sabrina, che ha cresciuto il nipote e che si è detta «orgogliosa» di Marco, che ha così concluso:

Questa cosa, nell’adolescenza, non è stata una domanda specifica. Non ho mai avuto la paura di potermi sentirmi non a mio agio a casa mia, ho sempre vissuto in maniera naturale, senza maschere. Mi spaventava l’uscire da qua, la reazione sui social, in generale. Al mio fianco in questo momento c’è una persona, il mio compagno, e sono felice e spero che il mondo fuori mi accolga con tanta tranquillità.