video suggerito
video suggerito

Marco Carta e la verità sull’intervento: “L’intestino si è perforato, ero gravissimo”

Non è stato dovuto a un’ulcera l’intervento d’urgenza che il cantante ha subito in estate. Carta racconta la verità per la prima volta nel salotto di Barbara D’Urso a Domenica Live. A causa di una diverticolite, è stato ricoverato in gravi condizioni: “In ospedale mi hanno preso per i capelli”.
A cura di Valeria Morini
1 CONDIVISIONI
Immagine

Marco Carta è intervenuto come ospite a Domenica Live, per raccontare i problemi di salute vissuti di recente. In estate, è stato ricoverato ed è stato sottoposto a un intervento. Dopo il ritorno a casa, ha mostrato sui social la grande cicatrice lasciata dall'operazione. Nel salotto della D'Urso, ha svelato per la prima volta cosa è successo veramente, partendo dal malore:

Dovevo cantare a Assisi. Improvvisamente sono stato male in treno, tanto che il capotreno ha fermato il mezzo e chiamato un medico. Mi hanno tenuto ad Arezzo per qualche ora sotto sorveglianza. Ho reagito bene e sono andato a cantare, anche se stavo malissimo. La mattina dopo sono tornato a Milano, sempre con dolori fortissimi. A un certo punto stavo guardando la televisione e non capivo quello che dicevano. Lì ho capito quanto stavo male: ho chiamato degli amici che mi hanno portato in ospedale.

Non era un'ulcera, la verità sul malore di Marco Carta

La nonna di Marco Carta parlò di un'ulcera, ma la verità è un'altra. Carta l'ha raccontato per la prima volta a Domenica Live: "Nell'addome c'era una macchia nera gigantesca, non capivano cosa fosse. Mi hanno detto che poteva essere o un'ulcera o una diverticolite. Se un diverticolo scoppia, si rischia di dover portare per tre mesi – non voglio dirne il nome – una "cosa esterna" per fare drenaggio. Ero molto grave, mi hanno preso per i capelli. Mi hanno portato in sala d'operatoria d'urgenza. Avrei dovuto essere ricoverato già ad Arezzo. Mi hanno aperto l'addome con due ganci". Il decorso post-operatorio è andato meglio del previsto:

 Appena mi sono svegliato, mi sono toccato il corpo per capire se mi avessero messo qualcosa di esterno. Non c'era nulla. L'intestino si era perforato, ma fortunatamente si è riparato da solo, con l'aiuto degli antibiotici. Mi hanno messo 37 punti.

Il ricordo dei genitori, Barbara D'Urso si commuove

Il cantante ha quindi ricordato i genitori, entrambi scomparsi quando era un bambino. Perse la madre quando aveva solo 8 anni, il padre quando ne aveva 10. "Mi fa male pensare che quando ho perso mia mamma, lei era più giovane di me ora", ha dichiarato Carta. La stessa Barbara D'Urso, che a sua volta ha sofferto la perdita della madre ancora giovanissima, si è commossa. Per Marco, si sono arrivati due videomessaggi colmi d'affetto da parte delle due zie che l0 hanno cresciuto.

E chi se ne frega? Sto qui a scrivere, vuol dire che son vivo.

A post shared by Marco Carta (@marcocartaoff) on

1 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views