Copertina del settimanale Chi
in foto: Copertina del settimanale Chi

Mara Venier e Francesca Manzini si sono incontrate a Roma in occasione di una lunga intervista su Chi nella quale si sono confrontate e hanno avuto modo di parlare l'una apertamente l'una con l'altra. La conduttrice di Domenica In, infatti, è uno dei cavalli di battaglia del giovane volto di Striscia la notizia, il programma di Antonio Ricci che servendosi della tecnologia del deepfake grazie all'imitazione della Manzini ha creato degli sketch esilaranti, che hanno destato anche qualche polemica.

Mara Venier riconosce il talento di Francesca Manzini

La bravura di Francesca Manzini è un dato di fatto, con cui il pubblico ha dovuto fare i conti sin dalla sua partecipazione ad Amici Celebrities lo scorso anno, in cui ha dimostrato di essere un'artista a tutto tondo. L'imitazione di Mara Venier è, senza dubbio, una delle sue performance più riuscite tanto che la padrona di casa di Domenica In confessa di non riuscire a distinguere che non si tratti della sua voce:

"Quando la sento penso: “Ma che sono io?”. Sento la sua voce, sento l’audio e mi chiedo: “Sono io? È lei? È un’altra?”. L’unica certezza è che Francesca è un talento. A cui Antonio Ricci, da vero maestro, ha saputo dare la giusta luce (…) Penso veramente che Francesca sia piena di talento. L’abbiamo vista condurre, ballare, cantare, recitare: sa fare tutto, è divertente ed è anche sexy. E se io posso in qualche maniera aiutarla, lo faccio"

Francesca Manzini racconta la sua Venier

La Mara Venier ritratta da Francesca Manzini per il tg satirico di Canale 5, non è particolarmente bonaria, anzi, spesse volte negli sketch di cui è protagonista si preme l'acceleratore su una caricatura della presentatrice in cui viene mostrata sboccata, un po' strafottente. A raccontare al settimanale di Alfonso Signorini i retroscena di questo personaggio è proprio la sua interprete, che dichiara: Francesca Manzini per il tg satirico di Canale 5Francesca Manzini per il tg satirico di Canale 5

L’altra mattina ho ricevuto un audio di Mara e ho pensato: "Ecco, è arrivata la querela". Io a Mara devo molto, se non avessi fatto innamorare la squadra di Ricci proprio con il suo personaggio, rivelato nelle sue sfumature, non sarei arrivata a condurre Striscia. Dicevano: “Questa è troppo vera nella finzione”. Che è poi proprio l’obiettivo del tg satirico: lavorare sulla verità attraverso la finzione"

L'audio di Mara Venier diffuso da Striscia

In uno degli ultimi sketch di Striscia la Notizia, sempre realizzato con la tecnologia del deepfake, sono stati utilizzati degli audio reali in cui è proprio la voce della Venier a sbucare, nel mentre fa una sfuriata, rivolgendosi probabilmente ad alcuni collaboratori in trasmissione. A spiegare cosa avesse scatenato la sua ira, ascoltata da tutta Italia in quegli audio inediti, è proprio la conduttrice di Rai1 che si è trovata a dover gestire un programma in diretta, durante un periodo difficile come quello della pandemia

Io discuto sempre con i miei collaboratori, lo faccio per avere il meglio, sono capoprogetto e ho la responsabilità di un programma che ha avuto successo e allora, sì, ci sono gli scontri, volendo mando anche a quel Paese e dopo un minuto passa tutto. Chi mi conosce e lavora con me, da sempre, lo sa bene. Poi è vero che c’è stato un momento, alcuni mesi fa, di grandi tensioni, ma tutti gli italiani hanno potuto vedere dallo schermo che i filmati che non partivano e i disguidi tecnici si susseguivano, ma fai tre ore e mezza di diretta e non funziona niente? I momenti di nervosismo ci sono stati, ma mai, mai e poi mai in onda. E aggiungo: ora tutti quei problemi tecnici non ci sono più e nonostante l’emergenza".