in evidenza 26 gennaio 20:00 Ospiti della terza puntata Gerry Scotti, Marco Bocci e Giulia Michelini

Sabato 26 gennaio, Canale5 lascia spazio all'attesissima terza puntata di ‘C'è posta per te‘. Non cessa l'affetto del pubblico nei confronto del people show di Maria De Filippi. La trasmissione, infatti, continua a imporsi nella gara degli ascolti. La ricetta vincente è quel giusto mix di emozioni e divertimento, con storie sempre in grado di carpire l'interesse degli spettatori.

Anche questa puntata sarà caratterizzata dalla solita missione. Aiutare persone che si sono allontanate per via di incomprensioni a tornare a stabilire un dialogo. Non mancheranno, dunque, storie di ricongiungimenti familiari e di amori interrotti. Inoltre, sarà concesso il consueto spazio alle sorprese emozionanti. Anche nel corso della terza puntata, infatti, ci sarà chi arriverà in studio con l'intento di esprimere amore e gratitudine a una persona speciale.

A impreziosire le sorprese tre ospiti d'eccezione. L'amatissimo conduttore di ‘Chi vuol essere milionario?' Gerry Scotti e una delle coppie televisive più amate: gli attori Marco Bocci e Giulia Michelini. Il format ‘C'è posta per te', ideato e condotto da Maria De Filippi, è un grande successo anche nel mondo. È distribuito infatti in 23 paesi. Per Mediaset è prodotto da Fascino P.g.t. e vede alla regia Paolo Pietrangeli.

27 gennaio 00:46 Antonino abbraccia la madre dopo 45 anni, lei: “Speravo fossi tu, non ti ho mai dimenticato”

Maria Rosaria è entrata in studio. Ad accoglierla il figlio di Antonino. Il giovane ha preso la parola: "Mi chiamo Gennaro, ho 24 anni e faccio il metalmeccanico. Con mio padre ho un bellissimo rapporto, siamo molto legati. È da un anno che mi ha parlato di te. Se togli la busta te lo vorrei presentare insieme a mia sorella". Maria Rosaria ha accettato e così si è aperta la seconda busta. Antonino prende la parola e non riesce a trattenere le lacrime:

"Sono 45 anni che aspetto questo momento. Ti ho sempre pensato. Sei stata sempre nel mio cuore. Il 24 novembre ho avuto un brutto infarto, stavo per morire ma il mio pensiero eri te. Noi non ci conosciamo, non siamo mai stati insieme. Ho chiesto a mio figlio di cercarti se non ce l'avessi fatta. Io sono qui per chiederti se ti fa piacere riallacciare un rapporto con me. Sono 45 anni che mi porto questo vuoto dentro. Devo farti una domanda. Come hai potuto abbandonarmi?"

Maria Rosaria chiede di poter spiegare: "Per me è stato sempre un pensiero fisso. Non l'ho mai dimenticato. Ho pregato tutte le sere per poterlo incontrare. Non l'ho abbandonato. Non avevo una casa. Avevo questa speranza nel cuore di incontrarlo, speravo tanto che fosse lui. Io ho 18 nipoti e 10 pronipoti. Antonino ha 6 fratelli". La busta si è aperta e i due si sono finalmente abbracciati.

27 gennaio 00:34 Antonino cerca la madre che lo ha abbandonato da piccolo: “Ho un po’ paura”

Antonino chiama ‘C'è posta per te‘ per conoscere la madre Maria Rosaria che lo ha abbandonato da piccolo e non l'ha più cercato: "Per anni ho sperato in un suo segnale ma niente". Fino all'adolescenza era convinto che fosse figlio naturale di Giuseppina e Gennaro, due genitori amorevoli che lo hanno cresciuto con amore, servito, riverito e coccolato. Quando, però, ha cominciato a sospettare di essere stato adottato ha iniziato a fare delle domande. Vedendo soffrire Giuseppina ha smesso di cercare. Solo dopo la loro morte ha scoperto che la madre naturale lo aveva affidato a questa famiglia. Assistendo al video della consegna della posta, ha visto per la prima volta sua madre e ha ammesso in lacrime: "Ho un pò paura che non sappia chi sono, ma è mia madre".

27 gennaio 00:25 Patrizia implora le figlie: “Sto male” ma loro replicano: “Non ce ne frega niente di lei”

Salvatrice, Gioacchino, Rossana, Fabio e Desirée hanno accettato l'invito. Quando le figlie vedono Patrizia abbassano lo sguardo. Tuttavia, accettano di ascoltarla. La madre prende la parola:

"Mi mancate, mi manca tutto di voi. Sto male. Io mi immergo nel lavoro per non pensare e per andare avanti. Salvatrice mi manca quando prendevamo il caffè la mattina, anche quando litigavamo e facevamo subito pace. Mi manca la mia nipotina che non ho visto crescere e ci sto male. Rossana mi mancano i tuoi abbracci. Desirée perdonami amore mio. Gioacchino, Fabio con voi ho avuto un rapporto bellissimo. Aiutatemi a far pace con le mie figlie".

Salvatrice interviene: "Sei un'attrice, papà ha sbagliato perché si fidava. Sei venuta qua e non dici nemmeno la verità, che sei venuta a fare". Le sorelle sono convinte che la madre abbia tradito il padre. Salvatrice riprende la parola:

"Per 25 anni è stata una brava madre, ora invece non la riconosco più. Ci ha preso in giro per tutto il tempo. Io non la riconosco completamente. Per come è stata lei per vent'anni. Per come ci ha cresciuto. Per i valori che aveva".

Maria De Filippi chiede a Salvatrice: "Tua madre ha fatto tanto per il tuo matrimonio?". La figlia replica: "Certo, come dovrebbe fare una madre". La conduttrice la rimprovera: "Non sta scritto da nessuna parte. Non c'è un prontuario. Ogni volta è come se ci fosse un codice da rispettare come madre e quando si fa qualcosa di diverso viene cancellato tutto il resto". Le tre donne non hanno intenzione di perdonarla: "Non ce ne frega niente di lei. Quello che ha fatto Maria… Possiamo chiudere la busta". Patrizia, disperata, commenta: "Io non sono cambiata, io sono sempre la stessa".

27 gennaio 00:00 Patrizia tenta di recuperare il rapporto con le tre figlie che non le parlano da 2 anni

È la volta di Patrizia. Ha tre figli, Desirée, Salvatrice e Rossana, che non vede e sente da due anni. Il suo ex marito l'ha accusata di essere scappata di casa dopo aver avuto una relazione con un ragazzo dell'età della figlia. Patrizia vuole chiedere perdono per come è scappata ma sostiene di non aver mai tradito il suo ex marito. È stata sposata per 25 anni. È andata via solo perché non tollerava l'atteggiamento da marito-padrone dell'uomo che, a suo dire, pretendeva che lei chiedesse il permesso per ogni gesto. Un giorno si è intrufolato su Facebook e ha letto una conversazione tra quel ragazzo e una donna. Si è convinto che quella donna fosse sua moglie. Così, i due hanno litigato. Oggi Patrizia ha un lavoro e tenta incessantemente di recuperare un rapporto con le figlie ma senza riuscirci.

26 gennaio 23:49 Giulia Michelini in lacrime per Carmela, Laura Chiatti elogia la bellezza di Marco Bocci

Carmela ha accettato l'invito. Quando vede sua figlia Cinzia è commossa. La giovane prende la parola: "Nei momenti belli e brutti ho avuto sempre e solo te. Scusami se sono stata una figlia difficile e pesante. Sei tutto ciò che mi è rimasto. Per rimediare ai miei errori ti voglio ricordare ciò che avevi scritto nella lettera per Lorenzo". Le parole della lettera vengono proiettate. Maria De Filippi ne legge un frammento. Giulia Michelini si commuove. Cinzia descrive il fratello come un ragazzo simpatico, "bello da perdere la testa", un ottimo figlio. Insieme avevano superato anche il momento in cui il padre se n'era andato per rifarsi una vita con un'altra donna. Quindi aggiunge:

"Non ho saputo sostenerti, ti ho dato troppe preoccupazioni. Di questo voglio chiederti perdono. Tu mi hai permesso di guarire dagli attacchi di panico, dall'ansia che non mi faceva dormire la notte. Hai rinunciato alla tua terapia per permettermi di pagare la mia. Tu accontenti sempre tutti, ti prego tu accontenta me. Torna a uscire con le tue amiche, torna a voler vivere".

Dopo aver riabbracciato alcuni parenti, entrano in studio anche Marco Bocci e Giulia Michelini. Gli attori abbracciano Carmela. Bocci prende la parola:

"Tua figlia vuole ridarti tutta la forza che tu le hai dato per sopravvivere e resistere. Le cose belle vanno godute e oggi deve essere una sera bella. Io per ricordare le cose belle, tenevo sempre nel portafogli qualcosa che mi desse l'odore che quelle cose potessero durare per sempre. Ti regalo un bracciale con il simbolo dell'infinito. Ogni volta che ti succede una cosa bella, tocca questo bracciale in modo che quella cosa rimanga un po' di più con te. Con me funziona".

La Michelini aggiunge: "Devi pensare a un nuovo inizio e anche un po' più a te. Lei è la dimostrazione di quanto è grande tutto ciò che hai fatto. Siete due donne forti, piene di energia e caparbietà. Quello che si vede nei suoi occhi è tanta purezza". L'attrice ha regalato a Carmela un grembiule. Nella tasca c'era una misteriosa sorpresa. Poi le ha donato un suo anello che non ha una pietra: "Perché la pietra sei te. Basta con i sensi di colpa". La busta si apre e madre e figlia si abbracciano. Laura Chiatti intanto elogia l'innegabile fascino del marito. Pubblica un primo piano di Bocci e la frase: "Quando hai un marito brutto".

26 gennaio 23:22 Marco Bocci ironizza: “Oggi Giulia Michelini è molto più calma del solito”

È il momento della storia che vede protagonisti Marco Bocci e Giulia Michelini. L'agitazione dell'attrice è evidente e Bocci ironizza: "Stasera è molto più calma del solito". E Maria De Filippi nota: "Ti ha dato un calcio". I due si accomodano e entra Cinzia. Ha chiamato il programma per sua madre Carmela. Intende scusarsi con lei. Il 23 luglio del 2016 è morto Lorenzo, fratello di Cinzia. Aveva 22 anni. Rientrava dalla discoteca quando è stato investito da un camion della spazzatura. All'inizio la situazione non sembrava grave. Poi una crisi respiratoria ha compromesso lo stato di Lorenzo. La mattina dopo il giovane è morto. Da allora, Cinzia ha sviluppato delle fobie ed è andata da uno psicologo. Ora è guarita ma a lungo ha chiesto che non si parlasse di Lorenzo e che sua madre non piangesse davanti a lei. Oggi intende ringraziarla.

26 gennaio 23:09 Roberto chiude con Angela: “Me lo sento che mi hai tradito”, il pubblico è solidale con la donna

Tutti i fratelli, eccetto uno, hanno accettato l'invito. Decidono che Angela può parlare. La donna prende la parola in lacrime: "Ciao vita mia, sono qui stasera per dirti che ti amo, che mi manchi tantissimo. Soprattutto sono qui per dirti che io non ti ho tradito. Ho sbagliato ad appoggiarmi a un'altra persona. L'ho fatto solo perché era un momento buio della mia vita e non ti ho sentito vicino a me. In tutti questi anni passati insieme, ci sono state tante cose che mi hanno ferito di te. Quando ti parlavo di matrimonio tu mi dicevi ‘Tu dammi un figlio che io ti sposo‘. Sai che non posso dartelo. E questa cosa mi ha fatto male. Mi mancano tutte le cose di te. Mi manca addormentarmi e svegliarmi con te. Dammi un'altra possibilità per ritornare più forti di prima". Poi si rivolge ai cognati: "Vi chiedo scusa se vi ho mancato di rispetto. So che siete arrabbiati con me. Ma l'unico errore che ho fatto è stato sentirmi con questa persona ma non ho tradito Roberto".

Roberto interviene: "Non riesco a perdonarla. Mi ha deluso. Sa che tengo ai valori come l'onestà. Tu sai che carattere ho e ora ti tieni le tue responsabilità. Io sono geloso e non ho più fiducia". La sorella di Roberto dice che la sorella di Angela ha assicurato che c'erano messaggi compromettenti tra lei e quel ragazzo. Roberto ha aggiunto:

"Io l'avevo avvisata che non mi piacevano quegli atteggiamenti con lui. Stiamo insieme da 9 anni? Tu non hai guardato ai 9 anni passati insieme. Non mi interessa. Perché ti abbiamo bloccato? Perché te lo meriti. Non è che non mi manca, ma sono deluso e arrabbiato. Ho perso la fiducia. Ci doveva pensare prima. Non me la sento di aprire anche per la gente. Lei domani si alza e lo fa di nuovo. Lui ti coccolava? Te lo diceva che sei bella?".

Angela prova a farlo ragionare: "Ti stai facendo film che non ci sono. Sono anni che ti dico di sposarmi". L'uomo dice che non si sentiva pronto a fare questo passo: "Perché non ti ho sposato mi hai tradito? Io me lo sento che mi hai tradito. Tu volevi andartene con quello e farmi rimanere fregato e invece ti ho fregato io". Poi chiude la busta. Gli spettatori si sono riversati in rete per commentare questa storia e non vedono nella rottura una grossa perdita per Angela.

26 gennaio 22:42 Angela vuole avere un chiarimento con il fidanzato Roberto, lui è convinto di essere stato tradito

Angela scrive a ‘C'è posta per te'. Il suo compagno Roberto è convinto che lei lo abbia tradito con il cognato della sorella. Angela assicura che tra lei e questo ragazzo non c'è mai stato niente. Si sono solo sentiti per telefono perché la donna cercava le attenzioni che il fidanzato non le dava più. Sembra però che l'uomo in questione le abbia anche regalato un cellulare. Quando la sorella di Angela ha visto i messaggi che si scambiava con quel ragazzo è scoppiato un putiferio. La storia tra Angela e Roberto era in crisi perché il fidanzato spesso rimarcava il fatto che la sua compagna non potesse avere figli e diceva che non l'avrebbe sposata proprio per questo. Inoltre, a suo dire, la rimproverava per ogni sbaglio. Poi Angela ha anche perso il fratello che aveva solo 18 anni. In questo clima, inizia a sentirsi con l'altro ragazzo. Manda la posta a Roberto e ai suoi sette fratelli che hanno minacciato di chiudere con lui se dovesse tornare con Angela.

26 gennaio 22:30 Francesco convince Michele e Salvatore. Il figlio Antonio se ne va: “Non ti perdonerò mai”

Michele, Salvatore e Antonio hanno accettato l'invito. I tre giovani vedono prima lo zio Antonio e sembrano felici. Quando nell'inquadratura compare anche il padre Francesco, abbassano lo sguardo. Francesco prende la parola:

"Nonostante i miei tanti errori non vi ho mai dimenticato. Perdonatemi se vi ho fatto del male. Non voglio niente, voglio solo che quando vengo a casa di Antonio ci vediamo e andiamo a mangiare una pizza insieme".

Interviene Antonio: "Sapete che vi voglio bene, siete tre eroi e avete una grande mamma, non dimenticatelo mai. Papà ha sbagliato, io ho fatto di tutto per tenere la famiglia unita ma non ci sono riuscito". Uno dei tre fratelli, Antonio, chiarisce:

"Io non lo perdonerò mai ma non perché ha fatto male a me, ma perché ha fatto male a mia madre. Io avrei potuto anche perdonarlo e voltare pagina, ma ho troppi ricordi brutti. Mio zio mi ha insegnato l'educazione, sono contento di essere cresciuto con lui. Il compagno di mia madre, poi, mi ha fatto da padre. Ma se non ci fosse stato mio zio ad aiutarci, gli assistenti sociali mi avrebbero diviso dai miei fratelli. Io avevo 5 anni. Io oggi ho anche un lavoro ma grazie a mia madre e a mio zio, non certo grazie a lui".

Gli altri due fratelli si dicono d'accordo: "Abbiamo sofferto tanto". Michele, in particolare, aggiunge: "Mi chiamava alle due di notte dicendo che sta male e io così soffrivo di più". Francesco ammette che fingeva di stare male per ottenere la loro attenzione, poi aggiunge: "Se aprono la busta cambio vita e vado da uno dei miei fratelli". Maria De Filippi spiega: "Ieri mi hai detto che non avresti cambiato vita" ma l'uomo assicura: "Sì, lo farò, ora che ho visto i miei figli". Lo zio spezza una lancia a favore del fratello: "Sono io testimone, se non cambia vita, chiudete con lui". Antonio ha ribadito il suo no: "Sono arrabbiato con te e non ti perdonerò mai, sarei una persona falsa". Esce dallo studio. Michele e Salvatore aprono la busta.

26 gennaio 22:10 Francesco tenta di riconquistare l’affetto dei tre figli che non gli parlano più

Entrano in studio i fratelli Francesco e Antonio. Sono in tutto sei fratelli maschi e una sorella nati dagli stessi genitori. Antonio ha un lavoro sicuro, una casa, moglie e figli. Francesco vive in una roulotte, non ha luce e acqua, fa lavoretti ogni tanto e si fa aiutare dalla Caritas. I figli di Francesco non vogliono più vederlo, né sentirlo. Ha perso il loro affetto quando si è innamorato di un'altra donna e ha iniziato una relazione extraconiugale con lei, fino a lasciare la moglie. La donna in questione, però, poco dopo ha messo fine alla loro storia. La moglie di Francesco ha chiesto il divorzio. Antonio prova a riportare la pace in famiglia facendo da tramite tra Francesco e i tre figli ma al momento con scarsi risultati. Il postino porta l'invito a Salvatore, Michele e Antonio.

26 gennaio 21:59 Gerry Scotti ricorda suo padre e scoppia a piangere: “I momenti passati con lui ce li ho nel cuore”

Francesco ha accettato l'invito ed entra in studio. Si commuove quando vede il figlio. Michele prende la parola: "Ciao papà, voglio dire a tutti cosa sei per me. Mi hai insegnato tanto, mi hai insegnato che occorre affrontare le difficoltà con coraggio, che volere è potere, scusate…" Michele, in lacrime, si interrompe. Poi fa un respiro e riprende: "Sono qui oggi per ringraziarti per tutto quello che mi hai dato e sono qui per raccontare l'esempio di padre che sei". Poi mostra un disegno che ha fatto al padre quando era bambino:

"Con l'amore si può affrontare tutto con la forza di un supereroe. Mi dispero perché vivi nella frustrazione di essere per noi un rimorchio anziché un traino. Ti sbagli, convivi con la malattia da quando avevi la mia età. Sopporti e abbracci le tue paure, infondi in me l'amore per la vita. Sei il migliore papà che potessi desiderare. Anche se entravi e uscivi dagli ospedali mi stavi sempre vicino, facendomi sentire adulto, come quando mi hai insegnato a nuotare. Hai trasformato ogni istante della mia vita in un mattoncino che messo uno sull'altro mi hanno trasformato in una persona perbene come te".

Quindi entrano in studio la madre di Michele e Jessica, la sorella. Abbracciano Francesco mentre l'uomo piange. Anche Gerry Scotti è commosso. Jessica invita il padre a non sentirsi un peso: "Tu per noi sei un supereroe, un guerriero, affronti la vita con il sorriso". La moglie di Francesco le fa eco: "Tu sei un papà stupendo e io ti starò sempre accanto".

L'incontro tra Francesco e Gerry Scotti

È il momento dell'ingresso di Gerry Scotti che viene presentato come "un amico di famiglia che cena con noi spesso". Il conduttore è sinceramente emozionato:

"Mi sono commosso. Quelli un po' rotondi si commuovono di più. Ho capito la tua sofferenza, il tuo cruccio. Io penso che i tuoi figli e tua moglie abbiano spiegato che sei un uomo meraviglioso, con tutto quello che hai dovuto passare. Avevo un groppo alla gola. Da voi ho imparato che gli sfortunati sono quelli che non dedicano tempo ai figli perché presi dalla carriera e dai soldi. Io sono cresciuto in una famiglia modesta. Mio padre lavorava di notte eppure quei minuti che mio padre riusciva a dedicarmi ce li ho ancora nel cuore. Questo è un applauso per mio padre che cantava anche bene".

Gerry Scotti si scioglie in lacrime. Poi si ricompone e invita Francesco ad andare a ‘Tu sì que vales' perché bravo a raccontare le barzellette. Gli regala un'edizione vecchia del gioco di ‘Chi vuol essere milionario?' e ironizza: "Metti che muoio, vale anche di più. Te la firmo e metto l'effige di un sorriso, quello che i nostri amici a casa ricorderanno infatti è il tuo bellissimo sorriso". Quindi spiega: "Nella scatola c'è anche una piccola sorpresina che abbiamo voluto aggiungere noi". Non specifica cosa sia. Poi Francesco riabbraccia Michele.

26 gennaio 21:34 Gerry Scotti è la sorpresa per un padre che soffre di artrite reumatoide degenerativa

La puntata ha inizio dal primo ospite. Un video ripercorre i momenti salienti della carriera di Gerry Scotti, poi il conduttore entra in studio mentre il pubblico urla il suo nome. È colpito dall'accoglienza: "Parto male, in genere mi commuovo dopo le storie ma stasera sono già commosso per la vostra accoglienza". È il momento di raccontare la storia. Entra in studio Michele che vuole fare una sorpresa al padre Francesco, che una sera è scoppiato a piangere perché sostiene di sentirsi un fallito come padre e come marito. L'uomo soffre di artrite reumatoide degenerativa che rende fragilissime le ossa e costringe a convivere con l'incubo di una possibile paralisi. Tutto ha avuto inizio da alcuni dolori alle gambe. Si è reso necessario un intervento e l'uso della sedia a rotelle. Michele ha spiegato:

"Mi chiudevo in bagno e chiedevo a Gesù di dividere il dolore di mio padre, a scuola mi chiamavano ‘il figlio dello zoppo' e io reagivo con le mani. Mio padre mi ha insegnato a reagire con le parole. Quando mio padre non è più riuscito ad andare a lavoro, mia madre si è occupata di noi".

Tre anni fa, il padre di Michele ha avuto un infarto e ha chiesto al figlio di occuparsi della madre e della sorella. Tuttavia Francesco ha combattuto con coraggio e ha superato anche quell'ostacolo. Adora Gerry Scotti che considera un uomo onesto e perbene.