Leiji Matsumoto è ricoverato in gravi condizioni al reparto di rianimazione delle Molinette di Torino e resta in intubato con una prognosi ancora riservata. Dall'ospedale fanno sapere che ci vorranno almeno 24 ore per fare ulteriori valutazioni. Il celebre fumettista ideatore di Capitan Harlock è stato colpito ieri sera da un malore improvviso mentre si trovava in hotel a Torino, essendo ospite in Italia per i 40 anni della prima messa in onda del famoso cartone animato.

In un primo momento, l'ANSA aveva parlato di un annullamento dell'evento previsto al Cinema Massimo ‘a causa di un lieve malore‘, aggiungendo che il maestro Leiji Matsumoto non si era sentito granché bene e aveva preferito rifugiarsi in albergo, dove era stato affidato alle cure dei medici. Le valutazioni erano tutte in corso per quanto riguarda i successivi impegni da onorare, quando nelle ultime ore questo clima abbastanza disteso è diventato qualcosa di più preoccupante.

Il ricovero alle Molinette di Torino e la notizia che Leiji Matsumoto potesse essere stato colpito da ictus hanno scatenato un altro tipo di approccio riguardo le condizioni di salute del fumettista 81enne, del quale, dal momento del suo rientro in albergo, non si è saputo più niente se non questi pochi stralci di informazioni provenienti dai sanitari. I fan, riunitisi sulla pagina Associazione culturale Leiji Matsumoto, si tengono aggiornati con messaggi e interazioni, l'ultimo dei quali, risalente a 7 ore fa, comunicava:

Sono in corso gli accertamenti medici necessari a definire lo stato di salute del Maestro. La sua presenza é esclusa da tutti gli appuntamenti di Torino, Bologna e Reggio Emilia organizzati per la celebrazioni dei 40 anni di Capitan Harlock in Italia; appena possibile forniremo maggiori dettagli. Ci scusiamo con tutti gli appassionati anche a nome del Maestro ed auguriamo a lui pronta guarigione.