Luke Perry è stato cremato. Lo rivela il puntuale Tmz che riferisce che dopo la celebrazione dei funerali, per l'attore c'è stata la cremazione e la dispersione delle ceneri nella sua fattoria in Tennessee, come da sue volontà. Fonti vicine alla famiglia dell'attore rivelano che adesso le ceneri di Luke Perry riposano nella città di Vanleer, nel Tennessee, dove l'attore aveva una fattoria di circa 160 ettari e dove ha vissuto per oltre 20 anni.

La morte di Luke Perry

TMZ ha anche pubblicato il certificato di morte di Luke Perry, sul cui documento è indicata la causa della morte: ischemia cerebrovascolare. Il decesso è avvenuto alle 12:44 del pomeriggio di lunedì 4 marzo. La fidanzata, la psicoterapeuta di 44 anni Wendy Madison Bauer, è indicata come il parente più stretto, colei che ha fornito le informazioni sull'attore ai medici. I funerali dell'attore sono stati celebrati l'11 marzo. L'attore era stato colpito da ictus il 28 febbraio scorso, trasportato d'urgenza in ospedale è morto quattro giorni dopo circondato dall'affetto della sua famiglia.

La vita privata di Luke Perry

Sposato con Rachel Minnie Sharp, Luke Perry aveva due figli. Jack, il primogenito, nato nel 1997 e wrestler noto come "Jungle Boy". Nel 2000 è nata Sophie. Nel 2003, Luke Perry e Rachel Sharp si sono separati mantenendo la custodia congiunta dei figli. Proprio Sophie Perry è quella che sembra aver di più sofferto per la morte di suo padre. Nei giorni scorsi ha tributato un omaggio a sua madre Rachel Minnie Sharp: "Sei la mia roccia in questa situazione di merda", ha scritto su Instagram. Il lungo messaggio è stato condiviso in tutto il mondo sui social network. L'ennesima testimonianza del fatto che Luke Perry fosse molto amato nel mondo e che la sua morte ha sconvolto tutti.