Mancano due giorni al grande evento televisivo della messa in onda, in prima visione, de "L'Amica Geniale", la serie tv tratta dal racconto omonimo di Elena Ferrante, co-prodotta dalla Rai e dall'emittente televisiva americana HBO. Un prodotto di livello internazionale di cui si parla da settimane e che sta contribuendo a dare un certo lustro al servizio pubblico italiano, che tempo fa ha deciso di impegnarsi nella realizzazione di questo prodotto.

Da settimane vengono trasmessi gli spot che anticipano l'arrivo de "L'Amica Geniale" previsto per il 27 novembre, ed era impensabile che la promozione del prodotto non passasse per uno dei programmi principali della prima rete, "Che Tempo Che Fa". Fabio Fazio ha ospitato il regista della serie, Saverio Costanzo, che ha parlato del lavoro svolto e dell'impegno profuso da tutte le parti coinvolte, descrivendo le dinamiche di lavorazione e anche le complicazioni che si sono presentate nel corso della realizzazione della serie.

Tra queste c'era di sicuro il casting, ovvero la scelta dei protagonisti, dalla quale sono emersi i due volti che interpretano le protagoniste assolute del romanzo, Lenù e Lila, da bambine. Elisa Del Genio e Ludovica Nasti hanno quindi fatto la loro prima apparizione televisiva, entrando in studio accompagnate da Luciana Littizzetto: "Ci siamo divertite ed emozionate, perché è stata un'esperienza bellissima", hanno detto le due bambine. Faranno parte di questo primo capitolo della serie anche Margherita Mazzucco e Gaia Girace, che interpretano le due protagoniste da adolescenti e che avranno maggiore spazio nei capitoli successivi della serie, altamente ipotizzabile ma di cui ovviamente al momento è ancora proibitivo parlare.

Sorridenti e certamente intimidite da questa enorme attenzione mediatica nei loro confronti, le due bambine sembrano rispecchiare in maniera piuttosto fedele i tratti che caratterizzano i due personaggi descritti da Elena Ferrante nei romanzi. Ludovica Nasti appare leggermente più spigliata e vivace, proprio come Lila, mentre Elisa Del Genio all'apparenza risulta maggiormente introspettiva, ma sicura di voler fare l'attrice da grande. Per metà di origini norvegese, viene invitata da Fazio a salutare il pubblico in lingua.

Ludovica Nasti ha la passione per il calcio, che pratica abitualmente, ma anche lei conferma di voler fare l'attrice nella vita e, avendo le stesse origini puteolane, di ispirarsi al modello di Sophia Loren: "La ammiro molto, vorrei intraprendere la sua strada, poi lei è di Pozzuoli come me". 

Saverio Costanzo interviene per descrivere il rapporto sul set con le protagoniste e gli altri bambini coinvolti nella realizzazione de "L'Amica Geniale":

Noi ci siamo divertiti molto, perché abbiamo fatto tante prove che hanno eliminato la timidezza. Lavorare con i bambini è bello, ma se non fossi stato padre sarebbe stato più complesso avere un rapporto sereno con loro. Perché in fondo abbiamo giocato.

Infine chiude con un augurio: "Speriamo davvero che vi piaccia, noi ci abbiamo messo tutto l'impegno possibile".