Ad alcuni giorni dalla tragica morte del padre Luke Perry, il figlio Jack rompe il silenzio e pubblica un commosso ricordo che è un tributo dolcissimo alla memoria del genitore. La scomparsa dell'attore reso celebre dal ruolo di Dylan in "Beverly Hills 90210" è un lutto per il mondo intero e il dolore è insopportabile per i suoi cari, in particolare i due figli. Jack Perry, che ha 21 anni ed è un wrestler professionista, ha scritto queste tenere parole di rimpianto:

Era un sacco di cose per molte persone. Per me, era semplicemente papà.

Mi ha amato e supportato in tutto e mi ha ispirato a essere il migliore che potrei essere.

Ho imparato tanto da te e il mio cuore è spezzato pensando a tutto ciò per cui non sarai qui.
Mi mancherai ogni giorno che cammino su questa terra. Farò tutto il possibile per portare avanti la tua eredità e renderti orgoglioso.
Ti voglio bene, papà.

Chi è Jack Perry, in arte Jungle Boy

Jack è il primogenito di Perry. Come la sorella maggiore Sophie è nato dal matrimonio tra l'attore e Rachel Sharp. La coppia si sposò nel 1993 per poi divorziare 10 anni più tardi, ottenendo la custodia congiunta dei figli. Il giovane ha deciso di non seguire le orme del padre e di intraprendere una strada ben diversa. Sui ring dei wrestling, il ragazzo è conosciuto con il nome d'arte di Jungle Boy. "Amava i suoi figli oltre ogni dire", ha dichiarato Tori Spelling riguardo all'amico e collega.

Il dolore della figlia Sophie Perry

L'altra figlia di Perry, la 18enne  Sophie, si trovava in Africa, per una missione umanitaria in Malawi, quando l'attore di "Beverly Hills" è stato colpito dall'ictus. Rientrata velocemente in California, è arrivata appena in tempo per dare l'ultimo saluto al padre. "Non posso rispondere individualmente alle centinaia di messaggi calorosi, ma li ho letti e apprezzo tutti voi per aver inviato positività a me e alla mia famiglia", ha scritto su Instagram, "sono grata per così tanto amore".