La rivoluzione passa sempre per le buone maniere e i buoni sentimenti, quelli che non devono mai confondersi per dabbenismo. Alessandro Greco conosce la gentilezza, la pratica tutti i giorni insieme alla simpatia con cui conduce da 150 puntate e con grande successo "Zero e Lode", la trasmissione che apre il daytime del pomeriggio di Rai1.

La rivincita di Alessandro Greco

E le persone di spessore, di tanto in tanto, si lasciano andare a piccole rivincite. È successo proprio oggi in apertura di puntata, quando Alessandro Greco è riuscito a togliersi un sassolino da una scarpa che evidentemente era grande quanto un macigno. Queste le parole dello storico conduttore di "Furore":

Dicevano che Zero e Lode non sarebbe arrivato a mangiare il panettone e invece eccoci ancora qui. Siamo qui per voi che ci seguite, ma siamo qui anche per loro.

I numeri di Zero e Lode

Ed in effetti Alessandro Greco fa benissimo a prendersi una piccola rivincita su quanti non credevano in questo format, nel suo stile e nella sua conduzione. Tessevamo le lodi (perdonate il gioco di parole) di "Zero e Lode" già lo scorso dicembre, ai primi segnali di ripresa di uno show che era partito benino (e non male, appena sotto al 10%) e che aveva finito per attestarsi in tre mesi stabilmente al 13-14% poco sotto i due milioni di spettatori netti. Un risultato che si è confermato anche nel trimestre successivo.

Quale futuro per Zero e Lode

È lecito aspettarsi un rinnovo per "Zero e Lode" e una conferma al timone di Alessandro Greco, anche se attualmente non si conosce ancora il destino dello show che dovrebbe terminare la produzione della prima stagione entro il prossimo giugno. Se tutto dipendesse dai risultati dei dati d'ascolto, allora i suoi sostenitori possono dormire sonni tranquilli.