Calano gli ascolti della fiction tv Dottoressa Giò, che ha segnato il ritorno di Barbara D’urso alla recitazione con un ruolo già interpretato anni fa. Dopo l’esordio del 13 gennaio 2019, la seconda puntata ha fatto registrare uno share pari al 10.9% con 2.485.000 spettatori. Si abbassa, dunque, il livello di attenzione prodotto sul pubblico nonostante il traino dell’intervista a Eleonora D’Urso a Domenica Live. Proprio nella puntata del 20 gennaio, l’attrice ha fatto il suo debutto nella serie. A vincere la serata in termini di ascolti è Rai1 con Che Tempo Che Fa. Il programma condotto da Fabio Fazio è stato seguito da 3.701.000 spettatori con il 14.8% di share mentre Che Tempo Che Fa – Il Tavolo ha intrattenuto 2.199.000 spettatori con il 13% di share.

L’esordio della fiction Dottoressa Giò

Alla D’Urso era andata meglio all’esordio. La prima puntata della fiction, tornata in tv dopo una pausa lunga 20 anni, aveva fatto registrare 3.046.000 spettatori pari al 12.6% di share. Un risultato mite già all’esordio, che si è ridotto con la messa in onda del secondo episodio. All’indomani della messa in onda della prima puntata, la protagonista della serie aveva commentato: “Grazie per il grande affetto con cui avete seguito la prima puntata della Dottoressa Giò!! Eravate in 3 milioni e mezzo nonostante la partita”.

Sulle altre reti

Vediamo adesso cos’è accaduto sulle altre reti. Rai2 ha trasmesso La Porta Rossa che ha intrattenuto 1.288.000 spettatori con il 5.2% di share. Su Italia1 Le Iene – che ha dedicato un servizio all’intervento di Francesco Chiofalo – ha fatto registrare 2.047.000 spettatori con l’11.4% di share. Su Rai3 Le Ragazze ha interessato 1.383.000 spettatori con uno share del 6.4%. Su Rete4 il film The Town è stato seguito da 835.000 spettatori con il 4% di share. Su La7 Non è l’Arena di Massimo Giletti ha intrattenuto 1.296.000 spettatori con il 6.8% di share. Su Tv8 4 Hotel ha interessato 551.000 spettatori con il 2.5% di share. Sul Nove Camionisti in Trattoria è stato seguito da 412.000 spettatori con l'1.6% di share.