Tra i cantanti che cercano una nuova occasione in carriera nella seconda edizione di "Ora o mai più" c'è Jessica Morlacchi, nota al grande pubblico per essere stata la voce dei Gazosa, tra i più giovani vincitori della storia di Sanremo. Da alcuni anni la Morlacchi è tornata a calcare le scene, come qualcuno ricorderà anche attraverso la televisione, con la breve partecipazione a The Voice di qualche anno fa. Lo ha fatto dopo un lungo periodo di difficoltà personali che hanno compromesso la sua adolescenza. Nella scheda di presentazione, la Morlacchi ha ripercorso la sua storia:

Ero la cantante e bassista dei Gazosa. La mia storia artistica nasce nel 98 quando mio padre si accorge che mi piace suonare il basso e me ne regala uno. Poi cerco un gruppo di bambini, che trovo verso i 9 anni e nascono i Gazosa. Abbiamo vinto Sanremo Giovani nel 2001 con "Stai con me forever", ma il successo vero è arrivato con "Www mi piaci tu". Fu un periodo della mia vita bellissimo e non avrei mai immaginato che ne sarebbe arrivato subito dopo un altro.

Quindi il racconto di quegli anni difficili: "All'età di 16 anni ho iniziato a soffrire di attacchi di panico, che mi hanno rovinato la vita, perché io semplicemente non uscivo più di casa. Ho iniziato a soffrire anche di agorafobia, non potevo stare negli spazi aperti ed era diventato impossibile vivere. Chiaro che poi subentra anche la depressione, perché non sai più come vivere, specie se sei una ragazza così giovane. Se non trovavi il medico giusto era tutto inutile". Jessica Morlacchi e la sua famiglia hanno dovuto attendere molto tempo prima di ritrovare serenità: "Sono passati quasi 12 anni prima di trovare la persona che mi ha salvato la vita, dandomi la giusta cura. Da allora mi è tornata una voglia pazzesca di scrivere canzoni e di cantare, ritrovando la Jessica di sempre. Ora o mai più è l'occasione per fare questo, per riprendere in mano la mia musica, la mia vita". A testimonianza di un momento particolarmente toccante per la sua famiglia, Amadeus ha chiesto che a a presentare Jessica Morlacchi fosse la madre, visibilmente commossa.