Jeff Lowe, protagonista della miniserie Netflix "Tiger King: Murder, Madness and Mayhem" è stato colpito da un ictus lo scorso 18 marzo e ricoverato in un ospedale in Texas. La compagna del noto guardiano dello zoo, Lauren, raggiunta da TMZ ha dichiarato alla testata americana che lui ritiene di essere stato avvelenato.

Jeff Lowe colpito da un ictus

Il malore ha colpito Jeff Lowe durante un soggiorno in Oklahoma, dove insieme alla moglie alloggiava in un casinò. A ritrovarlo privo di sensi nella loro stanza era stata proprio la moglie che, subito, ha chiamato i soccorsi affinché potessero intervenire e salvare la vita a suo marito che, dopo l'ictus, sono stati riportati dei danni nel coordinamento dei movimenti e nell'articolazione del linguaggio. Stando a quanto raccontato dalla donna, però, non si sarebbe trattato di un evento accidentale, bensì della conseguenza di un avvelenamento. Lauren Lowe, infatti, ha dichiarato che un uomo si è avvicinato alla coppia mentre si trovavano al casinò, spacciandosi come un loro amico e mostrando di conoscere perfettamente le abitudini del guardiano.

Il sospetto di un avvelenamento

Da qui il sospetto che Jeff Lowe possa essere stato avvelenato, sebbene le analisi non riportino alcun segno di sostanze nocive, ma secondo la moglie potrebbe essere stata usata una sostanza più "esotica" e "naturale" che, però, abbia poi procurato l'ictus a suo marito. Ad avvalorare la sua tesi aggiunge anche un altro episodio di quella giornata, ricordando di aver sorseggiato il drink del suo compagno e di non essersi sentita bene, insieme al marito che nel viaggio di ritorno dal casinò, si è improvvisamente addormentato. Lowe è stato tre giorni in ospedale, ma al momento non ci sono prove di questo presunto avvelenamento.

Il rapporto tra Jeff Lowe e Joe Exotic

La figura di Jeff Lowe viene descritta nella miniserie che racconta la vita di Joe Exotic. Quando quest'ultimo era sull'orlo del fallimento, fu proprio Lowe a fornirgli il denaro necessario per sostenere lo zoo di animali esotici. Eppure, una volta entrati in affari, i due finirono per scontrarsi e mentre Joe ora è in carcere, dove dovrà scontare 22 anni di reclusione, anche Jeff e la moglie devono fare i conti con la giustizia, dal momento che hanno sulle spalle una denuncia per presunto trattamento disumano e trattamento improprio degli animali protetti dall'Endangered Species Act lo scorso novembre.