A Ballando con le stelle si è accesa la polemica nel corso della quarta puntata, per via dell'assenza di Suor Cristina. La monaca cantante che balla con il Team Stefano Oradei non è apparsa ed è stata mandata in onda la sua esibizione precedentemente registrata. Un episodio di questo tipo non era mai accaduto nella storia del talent Rai, ma la mancata partecipazione era giustificata: suor Cristina è infatti tornata in convento per partecipare alle celebrazioni religiose per le feste pasquali e resterà lì fino al Lunedì dell'Angelo. Ivan Zazzaroni, però, si è rifiutato di giudicarla: il suo voto nullo è stato equiparato a uno zero.

La polemica di Zazzaroni

"La mancanza di rispetto non è da parte di suor Cristina, ma nel concetto di gara", ha spiegato Zazzaroni per giustificare la sua contrarietà, "Non è giusto che tutti gli altri si esibiscano in diretta e lei registrata. La concorrente non è presente e io non la voto". Almeno a quanto si legge sui commenti via Twitter, pare che molti spettatori siano d'accordo con il giurato, che non sembra gradire in generale la prova di suor Cristina: "Ballando con le stelle è fatto di diretta, di sacrifici. Lei è fredda nel ballo". A differenza degli altri, la concorrente non si esibisce in balli di coppia, ma danza in gruppo con Stefano Oradei e le ballerine Jessica De Bona e Giulia Antonelli.

Selvaggia Lucarelli non ci sta

Hanno deciso diversamente gli altri giurati, che hanno dato un 6 alla performance registrata di Suor Cristina (con l'eccezione di Guillermo Mariotto, che ha dato addirittura un 10). In particolare, Selvaggia Lucarelli è apparsa in totale disaccordo con Zazzaroni: "Ci è capitato di giudicare concorrenti per un infortunio. Alcuni hanno fatto finta di ballare e ci è andato bene comunque. Se non votiamo lei, allora chi non è in competizione e non riesce a ballare al livello degli altri deve andare fuori. A questo punto dobbiamo essere integralisti sempre. Quello di Ivan è un capriccio". Zazzaroni si è risentito con la collega: "Capriccio a 61 anni no, lo dici a qualcun altro".