16 CONDIVISIONI

Il vincitore di IGT Simone Al Ani: “Passavo 14 ore in strada e non sapevo dove dormire”

L’illusionista, vincitore di Italia’s Got Talent, ha raccontato che per 8 anni ha vissuto solo della sua arte. Ha girato il mondo e trascorreva 14 ore al giorno in strada. Non aveva mai un posto dove dormire. Poi, però, spesso veniva ospitato da persone che conosceva durante gli spettacoli.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di D.S.
16 CONDIVISIONI
Immagine

L'illusionista Simone Al Ani ha vinto l'ultima edizione di Italia's Got Talent. Intervistato da Vero Tv, ha raccontato lo stato d'animo con il quale ha affrontato l'esperienza televisiva:

 “Ho cercato di non avere aspettative e pensavo solo al mio numero. Certo, se non fossi arrivato tra i primi tre, la cosa mi avrebbe urtato, ma dovevo mantenermi concentrato per eseguire al meglio il mio numero".

Era concentrato sul suo numero, dunque, quando gli hanno annunciato la vittoria è stato colto di sorpresa:

"Quando mi hanno proclamato vincitore, sono caduto dalle nuvole! Se mi avessero tirato un pizzicotto subito dopo, non avrei sentito nulla; solo adesso sto realizzando ciò che è accaduto veramente. Dietro le quinte osservavo le performance degli altri e alla fine di ogni numero scattava l’applauso. Eravamo un team unito, c’era grande affiatamento. Scherzavamo, ridevamo, non si percepiva rivalità".

Preparare l'esibizione, non è stato affatto semplice:

"Il mio numero è stato montato in tre giorni: il primo giorno di prove, gli autori volevano piangere, perché il mio numero non era soddisfacente! Negli altri due, piano piano mi hanno aiutato a sistemarlo. A Patrizia Besantini, del Centro Arti Mimiche e Gestuali di Torino, devo il 50% della vittoria: lei ha curato la regia dello spettacolo, che pian piano è migliorato, anche se non sono stato del tutto soddisfatto…Così come l’ho portato in scena, il mio numero era da 4: nelle prove ero più sciolto, sul palco ho fatto una cifra di errori! Ringrazio tanto il pubblico, perché è vero che mi sono impegnato e l'hanno capito e apprezzato".

Non nasconde, inoltre, l'agitazione che ha provato:

“Avevo la tachicardia, anche perché in tre giorni ho bevuto 22 caffè! Nascondevo la tensione e cercavo di sparire come persona per fare emergere solo le mie mani e le sfere".

Infine, ha raccontato come sono trascorsi gli anni in cui ha vissuto solo della sua arte:

“Per 8 anni, da quando ne avevo 18, ho girato 39 Paesi del mondo. Passavo in strada 14 ore al giorno, dalle 10 del mattino a mezzanotte. La cosa che ricordo con più piacere è il fatto di non aver mai avuto, fino alla fine della giornata, un posto dove dormire…Per poi cavarmela sempre al limite: tante volte ho dormito da persone conosciute durante i miei spettacoli, che restavano colpite da me e mi ospitavano con piacere e senza chiedermi nulla“.

16 CONDIVISIONI
Simone Al Ani e “Italia’s Got Talent” trionfano, 100mila euro e ottimi ascolti
Simone Al Ani e “Italia’s Got Talent” trionfano, 100mila euro e ottimi ascolti
L'illusionista Simone Al Ani vince Italia's Got Talent 2015
L'illusionista Simone Al Ani vince Italia's Got Talent 2015
Simone Grande è il vincitore di The Voice Kids
Simone Grande è il vincitore di The Voice Kids
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views