Claudio Lippi è stato protagonista della seconda puntata di "Domenica in" ma non tramite i giochi visti nella prima puntata bensì con un gestaccio dell'ombrello al finto Carlo Conti. Una gag che però ha tradito un certo nervosismo, palese per tutto l'arco della puntata. Il conduttore è apparso imbronciato e non in forma, in molti si sono chiesti perché non è stato realizzato il suo quiz "Tre per tre".

Cosa è successo.

Forse tagliato per motivi di ascolti, il suo gioco è stato sostituito e la presenza di Claudio Lippi è diventata funzionale ad una serie di gag che, a quanto pare, non sembrano essere piaciute alle due padrone di casa che lo hanno immediatamente redarguito prima di mandare la pubblicità. Il conduttore ha poi passato l'intero pomeriggio in disparte ed ha mantenuto sempre il broncio ed una espressione poco serena.

Il flop di Domenica In.

Il flop di "Domenica In" mette nei guai tutto il nuovo team a lavoro sul programma. La versione gentile della domenica delle sorelle Parodi non piace e non regge il confronto dell'aggressiva boutade proposta ogni settimana da Barbara D'Urso. Creare un "caso Lippi" non fa altro che confermare che negli studi della domenica di "Mamma Rai" c'è qualcosa che non va e che non convince. Prendersela con Claudio Lippi, trovare nei suoi giochi e nei suoi momenti i punti di debolezza, sarebbe un grave errore: se c'è una cosa che non funziona in quel contenitore, di certo non è la spalla delle due conduttrici.