Miss Italia continua ad essere, inaspettatamente, una fucina di attrici apprezzate nel panorama televisivo nostrano. Lo sa bene Giuysy Buscemi, reginetta nel 2012, che nel giro di pochi anni è riuscita a diventare un volto di riferimento della fiction di Rai1. Dopo "Il Paradiso delle Signore", andato in onda a cavallo tra 2015 e 2016, la Buscemi è diventata uno dei tre volti di riferimento della miniserie Rai "C'era una volta Studio Uno". A dispetto di una popolarità sempre decrescente del concorso, almeno a livello televisivo, sembra che Miss Italia sia ancora capace di portare ad alcune delle ragazze uscite vittoriose dal concorso un successo niente male ed una visibilità enorme. Molto più della fortuna alla conduzione televisiva infatti, le miss degli ultimi anni sembrano geneticamente progettate per diventare volti perfetti allo scopo per la serialità italiana della  principale rete generalista del nostro panorama nazionale.

Giusy Buscemi ne "Il Paradiso delle Signore"

L'ultimo nome in ordine temporale è quello di Giusy Buscemi, Miss nel 2012 durante la prima edizione La7 non proprio fortunatissima, condotta da Massimo Ghini, in queste settimane protagonista de "Il Paradiso delle signore". La nuova fiction targata Rai Uno è il prodotto televisivo che accompagnerà il pubblico italiano dalla fine di quest'anno all'inizio del successivo. Questo ruolo è in realtà il completamente di un percorso, passato attraverso la partecipazione a "Don Matteo" e a "Un passo dal cielo" con Terence Hill, oltre al film per la tv "La bella e la bestia", con protagonista Alessandro Preziosi. Ma nelle ultime ore è arrivata anche la certezza di un altro ruolo di spicco per Giusy Buscemi nel 2016, visto che sarà al fianco di Giampaolo Morelli, Alessandra Mastronardi e Diana Del Bufalo nella serie ispirata alla storia trasmissione Studio Uno, lo storico varietà Rai condotto da Mina, Paolo Panelli e Alberto. Non sappiamo se la stella di Giusy Buscemi continuerà a splendere anche nei prossimi anni, ma questi inizi, per lei, sembrano decisamente promettenti.

Giusy Buscemi in "C'era una volta Studio Uno"

La carriera da attrice di Giusy Buscemi non si ferma alla fiction di successo Il Paradiso delle Signore, perché a 4 anni dal trionfo a Miss Italia, ottiene un ruolo di primaria importanza nella miniserie di Rai1 C'era una volta Studio Uno, incentrata su tre personaggi femminili che gravitano attorno al mondo dello storico varietà del servizio pubblico, che vide Mina, Walter Chiari, Lelio Luttazzi e Paolo Panelli tra i protagonisti. Nella fiction, che racconta la storia di tre ragazze piombate nel mondo Rai negli anni in cui uscivano canzoni come "24mila baci" e "Le mille bolle blu", Giusy Buscemi interpreta il personaggio di Elena, una ballerina di 25 anni fidanzata con un ragazzo dell’alta borghesia, con il sogno di diventare una stella della televisione. Al suo fianco Diana Del Bufalo, che veste i panni di Rita e Alessandra Mastronardi che è Giulia.

Il precedente di Miriam Leone

Il percorso sembra simile alla parabola ascendente che ha contraddistinto quello di Miriam Leone negli ultimi anni. Molto più lunghi i tempi per la Miss Italia del 2008, che ha dovuto fare una sostanziosa gavetta televisiva, conduttrice al fianco di Tiberio Timperi su Rai Due, prima di decidere di dedicarsi a pieno al mestiere d'attrice, mettendo tuttavia a segno tre ruoli in sequenza che le hanno permesso di essere sulla bocca di tutti lo scorso anno: prima ne "La Dama Velata", successo di prima serata su Rai Uno, poi le critiche, negative e positive, in "1992-La Serie", prodotta Sky e ideata da Stefano Accorsi, infine in "Non Uccidere", serie tv in onda su Rai Tre e molto apprezzata, purtroppo fermata dalla rete per ascolti insufficienti. Recentemente è stata scelta da Pif per il suo prossimo film, ma sono stati questi i tre prodotti che le hanno permesso di conquistarsi una reputazione notevole, capace di coniugare popolarità a qualità (attirando anche le critiche di alcune colleghe).

Da Anna Valle a Martina Colombari

Questo trend che ha investito le due ex miss su citate conferma in realtà una specie di ricorrenza periodica che vuole alcune reginette di bellezza legate ad una tradizione fortunata di successo nelle serie televisive, in particolare Rai. D'altronde, aldilà delle dieci Miss Italia più celebri della storia, il passato conferma anche di casi precedenti in cui alcune reginette di bellezze sono riuscite ad imporsi nel contesto televisivo e cinematografico con la recitazione. Il cui risultato più alto è stato raggiunto probabilmente da Anna Valle, eletta reginetta nel 1995, e perché no Martina Colombari, miss nel '91, Denny Mendez nel 1996 e Francesca Chillemi, eletta nel 2003. Si ritengono fuori dall'ordinario questi nomi proprio perché non è matematico che una Miss Italia debba necessariamente diventare attrice. A dimostrarlo altri volti, comunque legati alla tv e con successo, il cui percorso è più dedito alla conduzione, come Eleonora Pedron, Cristina Chiabotto o Tania Zamparo, per anni volto di Sky Sport prima di lasciare la redazione giornalistica seguendo un percorso differente.