Giulio Golia lascia Le Iene e toglie la giacca, la tipica divisa, che indossa da più di vent'anni. Così potreste leggere altrove, ma la verità è che lo storico inviato e conduttore della trasmissione di Davide Parenti lascia la sua seconda famiglia per raggiungere quella d'origine. Niente più, niente meno che la classica pausa per le festività natalizie e di fine anno. Ma è bastato il suo post su Facebook a scatenare un putiferio sui social e sulle webzine online.

Il messaggio di Giulio Golia

D'altronde, il messaggio che Giulio Golia ha pubblicato su Facebook è abbastanza chiaro e nulla nel registro utilizzato lascia pensare a un addio. E a ben vedere neanche a un arrivederci lungo, considerato l'hashtag #civediamoagennaio.

Per un pochino lascerò a casa la mia seconda pelle, la divisa da Iene che oramai mi accompagna da più di 20 anni. Grazie a tutti per l'affetto e la stima che ci dimostrate sempre.

Anche il suo pubblico, su Facebook, avvisa: "Buone Feste, l'importante è che la rindossi questa divisa". A gennaio, il conduttore di Torre del Greco tornerà di nuovo a indossare la sua seconda pelle.

La smentita in un post

"Non pensavo di creare tutto questo caos". Giulio Golia è stato costretto a pubblicare successivamente un nuovo post per smentire e chiarire che non lascerà la redazione de Le Iene. Lo stesso canale ufficiale del programma lo ha precisato.

Non pensavo di creare tutto questo caos, era solo un modo per dire Auguri, ci vediamo tra un po’, forse vestito così faccio meno casini. Grazie sempre per l’affetto che mi dimostrate

La storia di Giulio Golia

Giulio Golia è nato a Napoli nel 1970, ma è cresciuto a Torre del Greco. Esordisce in televisione a "La sai l'ultima?" come barzellettiere, successivamente è collaboratore del game show preserale "Tira & molla" condotto da Paolo Bonolis con il quale lavora anche nelle prime edizioni di "Chi ha incastrato Peter Pan?". Dal 1998, dalla stagione successiva alla sua nascita, è parte integrante de "Le Iene". Autore, inviato poi conduttore: è uno dei punti fermi dello show di approfondimento e satira di Mediaset ed è stato un grande amico di Nadia Toffa, a lei vicino fino alla fine dei suoi giorni.