Giorgia Meloni esprime via Facebook la sua solidarietà a Tommaso Zorzi dopo la puntata del “Maurizio Costanzo Show” alla quale hanno partecipato entrambi. Il vincitore del Grande Fratello Vip, al termine di quell’incontro pacifico, è stato preso di mira sui social per non avere approfittato di quello spazio per discutere con la leader di Fratelli d’Italia a proposito di temi sociali importanti, a partire dalla legge contro l’omotransfobia. A intervenire in difesa di Tommaso è proprio la Meloni che affida alla sua pagina Facebook un messaggio di solidarietà indirizzato proprio al vincitore del GF Vip.

Il messaggio di Giorgia Meloni

Durante la puntata di ieri al ‘Maurizio Costanzo Show’ ho avuto il piacere di confrontarmi con diversi ospiti, tra cui Tommaso Zorzi”, scrive la leader di Fratelli d’Italia su Facebook, “Con Tommaso abbiamo discusso della proposta del voto ai 16enni e abbiamo ricordato, tra qualche sorriso, la famosa hit da lui lanciata ‘Io Sono Giorgia’. Ebbene, qualcuno non ha gradito quel clima di confronto pacifico e ha pensato di insultare Tommaso per non aver avuto un atteggiamento duro e non essersi scontrato con me. A lui tutta la mia solidarietà per i gravi insulti e le offese ricevute, sicura che non sarà qualche commento indegno a demoralizzarlo. Al prossimo confronto”.

Le prime parole di Tommaso Zorzi dopo la bufera

Tommaso ha invece commentato così la bufera mediatica che lo ha investito dopo il confronto con Giorgia Meloni in tv: “C'è una parte di gente che si aspettava che ieri al Costanzo facessi il pollaio riguardo alla legge Zan con la Meloni. Ho talmente rispetto per il programma che non mi sarei mai permesso. Forse stavate guardando il programma sbagliato se volevate vedere litigate. Ogni volta dite che la tv è trash ma poi volete il pollaio”. Questo, quindi, il motivo per il quale l’influencer avrebbe evitato di discutere con la Meloni di temi che da anni sostiene. E ha concluso: “Ho parlato con Maurizio prima della puntata e mi ha detto che avrebbe fatto lui questo intervento e io l’ho rispettato”.