574 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2021/2022
30 Settembre 2021
19:18

GFVip, Soleil Sorge in lacrime dopo le accuse di razzismo pensa di andare via

Soleil respinge con forza le accuse di razzismo che le sono state recapitate. L’influencer ribadisce le sue intenzioni, lontane dalla volontà di offendere i compagni: “Io sono cresciuta a Los Angeles, per me il razzismo non esiste! Ma come si permettono? Mi viene da piangere”, si è sfogata. “Mi uccide sapere che gli altri abbiano pensato questo”, ha aggiunto. “Se davvero verrà strumentalizzata così, mi fanno veramente schifo queste persone”.
A cura di Giulia Turco
574 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022

Soleil Sorge è scoppiata in lacrime dopo le accuse di razzismo piombate addosso in seguito alla discussione con Ainett Stephens. È il primo vero scontro di fuoco in questa edizione del Grande Fratello Vip e a pagarne le conseguenze è uno dei personaggi chiave della casa. I malumori delle ultime ore fanno capo alla lite scoppiata tra il modello egiziano Samy Youssef ed Alex Belli. Tra loro si sono scaldati i toni e ben presto gran parte dei compagni si sono schierati in sostegno di Samy. Ainett ha accusato l'attore romano di essere stato aggressivo con il ragazzo, fino a quando l'influencer si è messa in mezzo puntando il dito a sua volta contro Ainett e Samy perché stavano alzando la voce durante la discussione: "Smettetela di urlare come scimmie". Parole che le sono costate l'accusa di razzismo da parte di alcuni compagni.

Soleil Sorge respinge ogni accusa di razzismo

Manila Nazzaro e Jo Squillo hanno compreso le intenzioni di Soleil e sono andate a parlarle: "Queste parole che tu dici hanno ferito e non si può criticare il dolore altrui", le ha detto Manila. "Questa parola ‘scimmia' è stata usate contro Ainett, contro Lulù aveva sette anni perché aveva i peli, contro la figlia di Raffaella per i capelli", le riporta gli esempi. Soleil tuttavia non fa che ribadire le sue intenzioni, lontane dalla volontà di offendere i compagni: "Io sono cresciuta a Los Angeles, per me il razzismo non esiste! Ma come si permettono? Mi viene da piangere", si è sfogata. "Se avessi voluto offendere Ainett avrei detto ‘sembri una scimmia', no? Questo accostamento razziale è sbagliatissimo". La gieffina spera che le sue parole non vengano strumentalizzate contro di lei: "Voglio chiarire questo fraintendimento, mi uccide sapere che gli altri abbiano pensato questo", ha aggiunto. "Se davvero verrà strumentalizzata così, mi fanno veramente schifo queste persone". 

Il GFVip punisce le intenzioni, non le parole

Se è vero però quello che Alfonso Signorini aveva detto ad inizio programma, quest'anno il GFVip ha promesso di essere più tollerante e meno "bacchettone" nei confronti dei concorrenti. Il conduttore aveva spiegato che il nuovo regolamento del reality prevede che vengano prese in esame le intenzioni dei vip e non le singole parole estrapolate da un contesto. "Ogni caso sarà valutato in base al principio che non è la parola che offende, ma l’intenzione. Non significa Liberi tutti ma se una parola nel contesto non è offensiva, non va stigmatizzata. Le bestemmie però saranno sempre punite". Stando a questo principio insomma, il GFVip risparmierà Soleil da qualunque tipo di provvedimento e c'è già chi è convinto che Sonia Bruganelli in studio farà di tutto per prendere le sue difese e tutelare la sua immagine.

574 CONDIVISIONI
605 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni