Al Grande Fratello Vip non mancano le emozioni forti e lo dimostra la storia raccontata da Antonella Elia. La gieffina, proprio nella serata in cui rischia l'eliminazione viene chiamata a parlare della sua infanzia, tormentata e piena di piccoli traumi che l'hanno portata ad essere la donna che tutti hanno visto in questi mesi.

Le parole di Alfonso Signorini, una volta entrata la Elia nella Mistery Room fanno presagire un racconto lungo e tormentato, dai ricordi e dalla sofferenza taciuta in tutti questi anni: "Hai perso i genitori quando eri piccolissima e sei cresciuta con un'altra mamma. Ma nel tuo passato c'è un'altra voce che non ti aspetti di risentire". Ed è in questo momento che parte un video, in cui si sente una donna rivolgersi ad Antonella presentandosi come la sua "mamma che le dice: "Sei sempre nel mio cuore, non dimenticarlo mai. La mamma ti vuole sempre bene, non sei sola. Sono vicina a te, ti guardo, ti accarezzo e ti abbraccio".

Il ricordo della sua infanzia

Il racconto vero e proprio inizia qui, quando Antonella Elia è chiamata a scavare nel suo passato e fare riemergere tratti della sua infanzia che custodiva gelosamente, di cui non abbiamo sentito parlare nemmeno  in questa lunga permanenza:

È la donna che ha sposato mio papà quando avevo 9 anni, Paola. Della mia mamma non ho ricordi, avevo un anno e mezzo quando è andata via. Paola è arrivata qualche anno dopo ed è stata fantastica. Il primo giorno che l'ho conosciuta aveva una minigonna a pieghe nera, i capelli rossi come il fuoco e il seno grande. Mi sono innamorata appena l'ho vista. Mio padre mi ha chiesto se mi piaceva e gli ho chiesto di sposarla. Ero tanto orgogliosa di chiamarla ‘mamma'. Finalmente avevo anch'io una mamma".

Antonella Elia fa commuovere Signorini

Eppure, dopo aver toccato dei momenti così intensi, è Alfonso Signorini che pone ad Antonella Elia una domanda che fa straripare un fiume di emozioni e sentimenti contrastanti che il noto volto tv ha sempre tenuto dentro di sé, frutto di una profonda sofferenza e mancanza di supporto, di vicinanza: "Riesci a capire le intemperanze del tuo carattere? Riesci a capire perché sei così", le chiede il conduttore. La risposta è davvero spiazzante, tanto che anche Signorini non riesce a trattenere le lacrime:

Perché sono più vicina agli animali che agli esseri umani, la mia parte animale è più sviluppata. Sono insofferente, diffidente. Mi sono capitate cose che mi hanno spinto a non avere troppa fiducia. Gli abbandoni subiti nella vita mi hanno segnata. La scorsa notte non riuscivo a dormire dopo quello che è successo e pensavo a mia nonna perché mi serviva un'immagine di amore. Quando è morta mia madre ho vissuto con i miei nonni. Poi mio papà mi ha tolto ai nonni, non li ho visti per anni. Quella sera pensavo a mia nonna e sentivo l'amore. Questi abbandoni mi hanno resa così cattiva.

Signorini definitivamente commosso le dice: "Non credo che tu sia cattiva, un po' aggressiva ma cattiva proprio no". Commossa anche lei, ridotta allo stremo l'ex ragazza di Non è la Rai dice: "Mi vergogno di quello che sono, vorrei essere molto meglio". 

"La mamma ti vuole sempre bene, Antonella. Non sei mai da sola." ❤️ #GFVIP

A post shared by Grande Fratello (@grandefratellotv) on