Per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy.
in foto: Per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy.

Andrea Zelletta è uscito momentaneamente dalla Casa di “Grande Fratello Vip” per motivi personali. A darne notizia i profili ufficiali del reality, che si limitano a queste informazioni senza entrare nel dettaglio di ciò che è accaduto. Difficile capire, al momento, se Zelletta rientrerà o meno nella casa. Presumibile che maggiori informazioni arriveranno nelle prossime ore, in vista della puntata del reality di domani, venerdì 30 ottobre.

Chi è Andrea Zelletta

Andrea Zelletta è nato a Taranto, il 2 luglio del 1993. È tra i concorrenti del Grande Fratello Vip 2020. Conosciuto soprattutto per aver ricoperto il ruolo di tronista di Uomini e Donne, dove ha scelto Natalia Paragoni. Nel suo passato anche una breve carriera nel calcio. Andrea Zelletta oggi fa il modello e il dj. Non nasconde di partecipare al reality condotto da Alfonso Signorini perché spera di vincere. Inoltre, vorrebbe mettere alla prova la sua tolleranza. Conosciamolo meglio.

Andrea Zelletta, il passato da calciatore e i gravi infortuni

Nel passato di Andrea Zelletta c'è il calcio. Ha mosso i primi passi nel Taranto, poi ha giocato nel Lecce – settore giovanile – e ha proseguito in squadre come il Noto, il Vigor Lamezia e Acireale. Ha giocato in Serie D e Lega Pro, quando due gravi infortuni hanno reso il suo sogno di una carriera nel mondo del calcio molto più arduo da realizzare.

L'esperienza a Uomini e Donne

Andrea Zelletta, poi, è approdato sul trono più ambito da coloro che sperano di lavorare in tv. Il modello, infatti, è stato tronista di Uomini e Donne 2018/2019. Le due ragazze che lo colpirono maggiormente furono Natalia Paragoni e Klaudia Poznanska. La prima, a volte sfuggente, riusciva a tenerlo sulle spine e a infondere in lui la paura di perderla. La seconda si poneva con una semplicità e una naturalezza che Zelletta trovava irresistibili. Alla fine, Andrea Zelletta in lacrime rinunciò a Klaudia Poznanska, in quella che venne definita da Gianni Sperti "la più bella non scelta di sempre".