Il Festival di Sanremo è ormai alle porte. La manifestazione andrà in scena dal 2 al 6 marzo, ma il cast della kermesse è ancora in via di definizione e continuo aggiornamento. Negli ultimi giorni è saltata la partecipazione di Naomi Campbell, inizialmente prevista per la serata di apertura, mentre solo poche ore fa sono stati confermati i nomi di Luisa Ranieri e Simona Ventura come conduttrici al fianco dei padroni di casa Amadeus e Fiorello.

Scotti a Sanremo, l'invito di Amadeus

Nelle ultime ore si è tornati a parlare della possibile presenza di Gerry Scotti al Festival di Sanremo. Una possibilità sfiorata già lo scorso anno, resa impossibile da motivi logistici, che quest'anno non è da escludere del tutto. Amadeus ne ha parlato in un'intervista al settimanale Chi, tenendosi alla larga da conferme o smentite, ma sottolineando ancora la sua amicizia con il conduttore di Canale 5 e lasciando, sostanzialmente, a la scelta a lui:

Penso sempre che gli amici sappiano che le porte sono aperte e tendo a essere timido nel chiedere perché l’amicizia è diversa dalla formalità. Soffro tanto i no, mi fanno rimanere male, perciò preferisco buttare l’amo e intuire il rifiuto, perché se fosse esplicito mi renderebbe triste.

Il no di Gerry Scotti a Sanremo 2020

Lo scorso anno la partecipazione di Gerry Scotti al Festival di Sanremo è saltata per un nonnulla. Il presentatore lo aveva raccontato in un'intervista a posteriori: "Ero in Polonia a registrare il Milionario, ho visto solo poche cose, so che lui e Fiorello si sono molto divertiti. Questo mi fa molto piacere perché  è quello che è arrivato nelle case degli Italiani. Dico una cosa che non sa nessuno, Amadeus mi aveva invitato per fare con lui e Fiorello una serata, un modo per ricreare l'atmosfera che avevamo vissuto alla radio negli anni più belli. Non ho potuto andarci da Varsavia e mi è dispiaciuto perché me lo aveva chiesto con grande stima e rispetto".