Dopo essere uscito allo scoperto e aver raccontato pubblicamente della sua omosessualità, Gabriel Garko si mostra in pubblico in compagnia di quella che dovrebbe essere la sua "nuova frequentazione", quella con la quale sarebbe alle prese, stando al suo racconto fatto a Silvia Toffanin a Verissimo, nella puntata in cui ha detto tutto ciò che non ha potuto raccontare in questi anni.

Chi è Gaetano, il compagno di Gabriel Garko

È il settimanale Chi, diretto da Alfonso Signorini, a pubblicare gli scatti di Gabriel Garko insieme a Gaetano, napoletano di 23 anni che lavora all'aeroporto di Malpensa di Milano e che sarebbe, appunto, l'attuale compagno dell'attore protagonista delle cronache televisive e di gossip delle ultime settimane. Una didascalia chiara lascia intendere che quella tra Garko e Gaetano è qualcosa di più di una semplice amicizia: "Finalmente libero di mostrare i suoi sentimenti". Su Gaetano non si sa molto di più, ma è piuttosto probabile che nelle prossime settimane le luci del gossip nazionale saranno puntate su questo binomio, visto l'interesse suscitato dal coming out di Gabriel Garko in queste settimane.

Negli scatti pubblicati dalla rivista si vedono l'attore torinese e il ragazzo sorridenti, in strada, durante momenti di spensieratezza, prima di incontrare Eva Grimaldi e Imma Battaglia, con le quali Garko ha un rapporto speciale. L'attore, dopo il caso delle ultime settimane, non sarebbe ancora tornato nella villa di Zagarolo dove alloggia da tempo, ma starebbe vivendo proprio in un residence dove vivono anche Grimaldi e Battaglia.

La confessione di Gabriel Garko a Verissimo

Il racconto che Gabriel Garko ha restituito di sé nelle ultime settimane è figlio di un silenzio lungo anni, al quale ha raccontato di essere stato sostanzialmente costretto, pur di continuare a lavorare. Se in famiglia la sua omosessualità non era un segreto nel mondo della tv era il segreto di Pulcinella, come lo ha definito lui stesso. Molti colleghi sapevano che era gay, da qualche anno non ne faceva neanche più mistero, ma evitava di esporsi troppo al gossip: "Avevo la convinzione che se avessi dichiarato il mio orientamento non avrei più lavorato" ha spiegato e ha ribadito come non crede di aver mentito al pubblico o, comunque, che il pubblico fosse solo in parte parte lesa: "Avevo paura che il pubblico potesse sentirsi preso in giro, ma il primo ad essersi preso in giro sono stato io" ha detto. Anche Silvia Toffanin ha detto di averlo sempre sospettato ma di aver sempre avuto un certo riserbo nel chiedergli della sua vita amorosa: "Mi dispiaceva per te, perché ti sei perso la libertà di essere te stesso".