In gara al Festival di Sanremo 2019 con il brano ‘Aspetto che torni', Francesco Renga è stato ospite nella puntata de La vita in diretta del 7 febbraio, Intervistato da Tiberio Timperi, il cantante ha parlato molto del rapporto intenso che lo lega ai figli Leonardo e Jolanda, che oggi hanno 15 e 12 anni. Sono nati dalla lunga relazione con Ambra Angiolini, da cui si è separato nel 2015.

Spero di essere un buon padre. Amo stare con i miei figli. Mi piace guardarmi attraverso il loro sguardo. Ho smesso di essere figlio, ho capito tante cose nuove da quando ho avuto loro. Ho compiuto 50 anni. I miei figli sono cresciuti. Quando li accompagno a scuola devo fermarmi alla curva perché si vergognano.

Leonardo e Jolanda non sono a Sanremo ma con Ambra

Bellissime sono le parole di Renga per l'ex compagna, con cui ha trovato uno splendido equilibrio: "La mia famiglia è cambiata in questi anni. Penso che si debba mantenere la propria visione della vita. La cosa bellissima è che, appena io e Ambra siamo entrati in crisi, abbiamo messo sempre al centro i figli. In questi giorni, sono a casa, con la mamma". Impossibile non pensare a quel Festival di Sanremo del 2005, quando vinse la kermesse con ‘Angelo' mentre la stessa Ambra era opinionista al Festival.

Oggi sia Renga che Ambra hanno nuove relazioni

Renga ha dedicato il suo brano sanremese alla compagna Diana, la donna con cui ha trovato l'amore dopo la fine della storia con la Angiolini. Ambra, da parte sua, è felicissima accanto all'allenatore Massimiliano Allegri, con cui starebbe addirittura progettando le nozze. Curiosità: la figlia di Allegri, Valentina, è legata a Piero Barone de Il Volo, che gareggia contro Renga a Sanremo.

La canzone ‘Aspetto che torni'

Come lui stesso ha spiegato a Fanpage.it brano di Renga, ‘Aspetto che torni‘, è nato dalle sue esperienze personali, in omaggio alla mamma scomparsa e al papà 90enne che soffre di Alzheimer. "In questa canzone si parla delle piccole cose della quotidianità di un amore", ha dichiarato a La vita in diretta, "guardare la tua compagna mentre dorme o immaginare di seguirla durante la sua giornata di lavoro, tutte cose che diamo per scontate. Ho capito a 50 anni suonati che la bellezza e la felicità sta proprio in queste piccole cose. È inutile cercarla altrove quando ce l’abbiamo a portata di mano".