Il ritorno di Fiorello in Rai è la grande notizia emersa dalla presentazione dei palinsesti autunnali e, al tempo stesso, anche un segno evidente di cambiamento, a tracciare i primi step di quello che potrebbe essere il futuro della televisione italiana. Lo showman, assente da anni dal servizio pubblico, non condurrà un nuovo varietà sulle principali reti, ma sbarcherà su RaiPlay, con un programma che partirà dal 4 novembre. Ironico ed esilarante il suo primo commento, arrivato via social.

La reazione di Fiorello

Nel filmato realizzato direttamente dal divano, Fiorello ha scherzato:  "È vero, l'ho visto sui social, c'è una schermata blu e c'e scritto Fiorello su RaiPlay. Io lo sapevo, ma ho sempre pensato non si sarebbe fatto niente, che ci sarebbe stata un'invasione di cavallette o qualcosa del genere, invece… Mi hanno presentato ai palinsesti, ho ricevuto già le chiamate. La mia vita finisce qua: adesso mi sale l'ansia, solito percorso, cosa farò, ci riuscirò?". Tra il serio e il faceto, Fiore pensa già agli inevitabili giudizi:

Insulti di qui, insulti di là, quanto guadagna…. Poi RaiPlay è una cosa strana non so neanche da dove cominciare. Ho i capelli bianchi ormai e vi parlo dal divano dove solitamente vivo. Ecco, ora mi devo alzare per andare a pensare cose, chiamare ospiti, preparare monologhi, ma cosa farò? Io spero che salti tutto! Non perché non voglio fare il programma, vorrei farlo ma sarei contento anche se non lo facessi. Spero saltino i vertici Rai…. Dal profondo del cuore e più sincero non potrei essere: sono felice di fare questa cosa su RaiPlay ma sarei contento se saltasse tutto… ma non succederà!".

Un progetto unico al mondo

Il nuovo programma di Fiorello su RaiPlay è stato descritto dall'amministratore delegato Rai Fabrizio Salini come qualcosa di "unico al mondo". I dettagli per ora sono top secret e probabilmente il progetto è ancora in corso d'opera, così come al momento non è dato sapere quale sarà il compenso del conduttore. Di certo, l'atteso ritorno di Fiorello traghetterà la Rai verso un futuro televisivo in cui RaiPlay svolgerà un ruolo fondamentale: il portale si trasformerà in un canale autonomo con una offerta digitale dedicata e disponibile su smart tv e su tutti i device, un vero e proprio laboratorio dove sperimentare format innovativi.