Fabrizia De André ha raccontato il riavvicinamento con il padre Cristiano nel corso della puntata di Vieni da me del 10 dicembre. Intervenuta come ospite nel salotto di Caterina Balivo, la nipote del grande Faber ha spiegato che è stato papà Cristiano De André a contattarla per riallacciare i rapporti dopo anni di allontanamento. Il cantautore oggi sarebbe intenzionato a mantenere buoni rapporti con la figlia e ad essere un bravo nonno per Riccardo, il bimbo di Fabrizia:

Mi ha chiamata a luglio dopo almeno due anni che non ci sentivamo, salvo un riavvicinamento quando è nato il bambino. Mi ha chiesto come stavo, si è interessato a mio figlio, vuole fare il nonno, mi ha chiesto di andarlo a trovare. Siamo stati ad agosto, siamo stati una settimana più o meno, e siamo stati benissimo, sono contenta di vedere mio padre con in braccio mio figlio. L’aveva preso in braccio quando è nato il 31 gennaio (non era stato al parto) poi da lì era sparito di nuovo. Quest'estate siamo stati bene.

Il recente attacco dalla sorella Francesca De André

Fortunatamente, un lieto fine ha concluso anni di rapporti travagliati tra Fabrizia e Cristiano, durante i quali lei lo aveva comunque difeso più volte. Dopo la riconciliazione avvenuta in estate, padre e figlia continuano a frequentarsi, mentre la giovane è invece in rotta con la sorella Francesca, recente concorrente del Grande Fratello Vip. Quest'ultima, ancora in guerra con il genitore, sembra non perdonare a Fabrizia il riavvicinamento a Cristiano. Inoltre, sostiene che la sorella abbia complottato contro di lei per farle credere che il fidanzato Giorgio Tambellini l'avesse tradita ai tempi del GF Vip. Ospite a Pomeriggio 5 il 9 dicembre, ha accusato Fabrizia di averle tirato metaforicamente "una coltellata", minacciando persino azioni legali. A Vieni da me, però, non è stata minimamente sollevata tale questione e Fabrizia non ha fatto alcun accenno a Francesca.

Fabrizia De André sul nonno Fabrizio

Non c'è stato spazio per polemiche o repliche ad accuse, nel programma di Caterina Balivo. Al contrario, l'ospitata ha dato grande spazio a un omaggio dedicato a Fabrizio De André. Commosso il racconto di Fabrizia che purtroppo ha pochi ricordi di lui e in compenso ha un bellissimo rapporto con Dori Ghezzi: "Com'era mio nonno? Avrei voluto viverlo di più, quando è mancato avevo appena 13 anni ed ero in piena guerra famigliare tra mio padre e mia madre. Lo vedevo alle feste. Ricordo il suo umorismo sottile e ovviamente le sue canzoni, cantava sempre. Per noi era un mito, un eroe. Ero molto legata a nonna Enrica, mi manca da morire (“Puny” Rignon, prima moglie di Faber, ndr). Dori Ghezzi (la seconda moglie) è sempre stata "zia Dori" e per quanto mi riguarda ha fatto le veci di mia nonna, mi sta vicino ed è presente nella vita mia e di mio figlio. In famiglia abbiamo sempre saputo dei loro 100 giorni del sequestro (De André e la Ghezzi furono rapiti in Sardegna nel 1979), ma non abbiamo mai approfondito per rispetto alle loro emozioni".