31 CONDIVISIONI

Fabio Volo, l’asso pigliatutto dello spettacolo italiano compie 45 anni

E’ conduttore radiofonico e televisivo ma ha anche girato 12 film e scritto 8 romanzi. Fabio Volo è un vero e proprio camaleonte del nostro spettacolo e tutto quello che tocca diventa oro. Il 23 giugno compie 45 anni ma la faccia da schiaffi, l’irriverenza e la simpatia sono rimaste quelle della “iena” degli anni ‘90.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Ciro Brandi
31 CONDIVISIONI
Immagine

Ha iniziato cantando, ma poi è diventato conduttore radiofonico e televisivo, attore, scrittore e sceneggiatore. È amatissimo dal pubblico di tutte le età e, il 23 giugno, compie 45 anni. Fabio Volo è davvero l’asso pigliatutto dello spettacolo italiano e tutto quello che tocca diventa oro. Faccia da schiaffi, esilarante, trasgressivo e addirittura un idolo per gli adolescenti, finora, ha condotto 11 programmi, girato 12 film e scritto 8 romanzi, tutti editi da Mondadori, riscuotendo sempre un successo stratosferico.

La musica dance e “Le iene”

Il suo vero nome è Fabio Bonetti ed è nato a Calcinate, in provincia di Bergamo, ma cresce per lo più a Bergamo. Dopo le scuole medie, inizia a fare dei lavori saltuari, aiutando anche suo padre nel panificio di famiglia. Il suo amore per la musica, lo porterà ad incidere alcuni singoli dance, tra il 1994 e il 1995, per la Media Records, tra cui “Volo”, che gli darà lo spunto per il nome d’arte. Nel 1996, entra a Radio Capital, diretta da Claudio Cecchetto, diventandone uno dei conduttori più famosi. Nel 1998, anche la televisione si accorge di lui e, infatti, conduce tre edizioni de “Le iene”, con Simona Ventura e Andrea Pellizzari e, nel frattempo, conduce anche “Il Volo del mattino”, su Radio DeeJay.

I primi libri e l’esordio al cinema con “Casomai”

Nel 2000, Fabio Volo pubblica anche il suo primo libro, “Esco a fare due passi”, che diventa un caso editoriale e, tra 2001 e 2002, conduce “Ca’Volo”, su MTV, poi “Il volo”, su La7 e “Il coyote”(2003), sempre per la rete MTV. Nel 2002, invece, debutta sul grande schermo con “Casomai”, di Alessandro D’Alatri, dove recita accanto a Stefania Rocca, guadagnandosi subito la candidatura ai David di Donatello come Miglior attore protagonista. Nello stesso anno, prende parte anche al film “Playgirl”, di Fabio Tagliavia e, l’anno dopo, esce il suo secondo libro, “E’ una vita che ti aspetto”, altro grandissimo successo. Successivamente, lo vediamo al timone delle trasmissioni “Smetto quando voglio”(2003) e “Lo spaccanoci”(2005), su Italia 1 ed è sul set di “La febbre”(2005), diretto sempre da Alessandro D’Alatri, in cui recita accanto a Valeria Solarino.

“Italo-Spagnolo” su MTV, “Il giorno in più” e il doppiaggio di “Kung Fu Panda”

Il suo terzo libro, “Un posto nel mondo”, esce nel 2006 e torna su MTV con la divertente trasmissione “Italo-Spagnolo”, seguito nel 2007 da “Italo-Francese” e da “Italo-Americano: Homeless Edition”(2008). Sempre nel 2007, compare in un episodio del film corale “Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi”, di Giovanni Veronesi e pubblica il suo quarto libro, “Il giorno in più”, il suo più grande best-seller. Nel 2008, Cristina Comencini lo vuole per il suo film “Bianco e Nero”, accanto ad Ambra Angiolini e doppia il personaggio di Po, protagonista di “Kung Fu Panda”, anche nei due sequel successivi del 2011 e del 2016. Nel 2009, pubblica “Il tempo che vorrei” ma il lavoro di attore lo affascina sempre di più e, nel 2010, ecco che lo ritroviamo accanto a Luciana Littizzetto e Margherita Buy nella commedia “Matrimoni e altri disastri”, per la regia di Nina Di Majo,  in “Figli delle stelle”, di Lucio Pellegrini e in “Niente paura”, diretto da Piergiorgio Gay. Il sesto libro, “Le prime luci del mattino”, esce nel 2011 e, nello stesso anno, è al cinema con “Il giorno in più”, tratto dal suo romanzo e diretto da Massimo Venier.

“Il Volo in diretta”, il ritorno a “Le Iene” e il ruolo di papà

Nel 2012, torna in televisione, su Rai 3, con la trasmissione “Il Volo in diretta” mentre, l’anno dopo, da alle stampe il suo settimo libro, “La strada verso casa” ed è protagonista, al cinema, del film “Studio Illegale”, di Umberto Carteni. Sempre nel 2013, nasce il suo primo figlio, Sebastian, avuto dalla compagna Johanna Hauksdottir. Dal 2014, diventa ospite fisso di "Che tempi che fa", condotto da Fabio Fazio, mentre nel 2015 esce la sua ultima fatica letteraria, “E’ tutta vita”, torna alla conduzione de “Le iene”, con Miriam Leone e Geppy Cucciari e diventa papà per la seconda volta, sempre di un maschietto, Gabriel. Nel corso del 2016, è stato il protagonista (e autore) della sitcom “Untraditional”, andata in onda sul Nove ma è stato anche nelle sale con la commedia “Un paese quasi perfetto”, di Massimo Gaudioso.

31 CONDIVISIONI
Jennie Garth: Kelly di “Beverly Hills 90210” compie 45 anni
Jennie Garth: Kelly di “Beverly Hills 90210” compie 45 anni
I 45 anni di Edoardo Leo, talento esplosivo del cinema e della tv italiani
I 45 anni di Edoardo Leo, talento esplosivo del cinema e della tv italiani
I 50 anni di Fabio De Luigi: da “Mai dire gol” a fenomeno della commedia italiana
I 50 anni di Fabio De Luigi: da “Mai dire gol” a fenomeno della commedia italiana
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views