Da anni una delle questione che genera maggiore in interesse in Italia è, inspiegabilmente, il perché del successo debordante di Fabio Volo nell'ultimo decennio. Un fenomeno, il suo, che non va raccontato, visto che Volo è tra i personaggi più popolari del mondo dello spettacolo italiano anche e soprattutto per quella sua capacità di sapersi incuneare in differenti contesti: tv, musica, radio, cinema e, soprattutto, letteratura. Adesso, proprio quando sembrava indirizzato verso uno stato di quiescenza e l'attenzione, oltre che un po' di odio pubblico, non erano più orientati sulla sua persona, Volo torna in grande stile con la forma di narrazione contemporanea per eccellenza: la serie tv.

Mercoledì 9 novembre 2016 parte su Nove Tv Untraditionalla prima serie televisiva ideata da Fabio Volo che ha Volo non solo come protagonista, ma la sua stessa vita al centro delle vicende narrate, con tanto di presenza della compagna Johanna, che veste i panni di se stessa. La prima puntata è online in anteprima sul sito di Nove, 50 minuti circa che filano lisci tra risate sincere, nessuna grande pretesa e l'immersione in un mondo, quello di un personaggio famoso come Fabio Volo, chiamato a misurarsi proprio con il processo di creazione della serie tv da lui prodotta. A guarnire la portata c'è la presenza di amici del mondo dello spettacolo che partecipano con piccoli cameo Nel primo episodio Giuliano Sangiorgi, Selvaggia Lucarelli, Stefania Rocca, Silvio Orlando e nientemeno che Quentin Tarantino (poi arriveranno anche Marco D'Amore, Emma Marrone e tanti altri).

Cosa funziona e rende Untraditional un prodotto molto fresco per il quale si crede Nove abbia fatto un ottimo acquisto allo scopo di lanciarsi definitivamente nel mercato generalista? In due parole, funziona Volo. Non solo perché è lui il centro nevralgico della narrazione, ma soprattutto perché trova il coraggio di ambientare il tutto nel contesto più delicato e controverso possibile, ma allo stesso tempo l'unico credibile: il suo mondo, la sua vita. Fabio Volo è diventato un personaggio noto dei nostri tempi soprattutto per la sua capacità di capitalizzare al meglio le sue incredibili qualità umane, il talento di saper interagire con le persone, la curiosità oltre che una simpatia spiccata e scanzonata mista all'umiltà di chi non si prende mai sul serio. Con Untraditional Fabio Volo si reinventa e si lancia in una nuova avventura seguendo le stesse logiche, ovvero prendendosi gioco di se stesso, senza mai dimenticare di provare a raccontare la quotidianità adulta di quell'uomo senza qualità che non si è mai tirato indietro quando c'era da mettersi in gioco.