La presentazione dei palinsesti Sky 2020-2021 ha confermato molte delle aspettative della vigilia, con il ritorno di format ormai storici come X Factor, Italia's Got Talent, Masterchef, ma ha anche riservato sorprese come l'arrivo di un nuovo titolo di peso quali Pekin Expressstrappato alla Rai dopo otto edizioni. Alessandro Cattelan sarà anche per la prossima stagione un volto di riferimento della piattaforma satellitare, ma al netto del suo impegno confermato alla guida di X Factor (dal 17 settembre su SkyUno), di cui dall'anno scorso è anche autore oltre che conduttore, non è stata fatta menzione del suo one-man show EPCC. 

L'addio di Cattelan nell'ultima puntata

Se ne era già parlato a margine dell'ultima puntata di E Poi C'è Cattelan di poche settimane fa, con segnali d'addio piuttosto espliciti del conduttore sia attraverso i suoi canali social che con il finale dell'ultima puntata, presagio di una storia giunta a naturale conclusione dopo diverse stagioni di successo. "Questo gruppo negli ultimi 7 anni é stato al vostro servizio – aveva scritto Cattelan su Instagram – per intrattenervi e stupirvi, raggiungendo obiettivi che 7 anni prima ci saremmo vergognati anche solo a immaginare. Abbiamo rivitalizzato la seconda serata, siamo diventati un brand e un termine di paragone, abbiamo fatto il possibile per farvi sorridere. Questa sera guardando l'ultima puntata, alzate un bicchiere e brindiamo insieme alla nostra".

Il silenzio sul programma agli Upfront di Sky

Sulla chiusura di EPCC, o l'eventuale prosieguo del programma, non è stata fatto accenno alcuno nel corso degli Upfront presentati da Enrico Papi. Si tratta di uno show da sempre destinato al periodo invernale e non si esclude che l'annuncio di una nuova edizione possa arrivare a gennaio prossimo, ma non può passare inosservato il silenzio totale sulla trasmissione, di certo tra i migliori prodotti televisivi degli ultimi anni, pur limitato dalla piattaforma pay che ha impedito un incontro con il grande pubblico.

Che ne sarà di EPCC?

Se il silenzio su E Poi C'è Cattelan sia parte di una strategia che prova ad accrescere le aspettative per una prossima stagione, o se sia il preludio a progetti diversi per Cattelan, magari anche lontano da Sky, è difficile dirlo. Nei corridoi di Sky si parla di valutazioni future e sembra, visto anche il valore del progetto, si coltivi la speranza di una nuova stagione del progetto. È tuttavia inevitabile che questo silenzio sul programma suggerisca una certa chiave di lettura.