Enrico Mentana è l'indiscusso leader del giornalismo politico italiano in questo momento. Suo lo scoop della formazione di Governo (come abbiamo visto dal video di Rocco Casalino), suo il telegiornale più chiaro e bilanciato possibile in un momento topico per l'Italia intera. Uno così, che fa servizio pubblico da una televisione commerciale, farebbe certo comodo a "mamma Rai". E non sorprende, data la sua trasparenza, l'ultimo post pubblicato sui suoi profili ufficiali in cui, probabilmente rispondendo a qualcuno su Whatsapp come mostra lo screen di Instagram, chiarisce di non essere interessato ad alcun tipo di ruolo in Rai.

Il messaggio di Enrico Mentana

Enrico Mentana ha sgombrato il campo dei dubbi spiegando che un suo ritorno in Rai è impossibile, data l'ingerenza della politica all'interno delle stanze del servizio pubblico.

Ormai tocca scriverlo a cadenze sempre più ravvicinate: con tutto il rispetto, non ho nessun interesse a ruoli in Rai finché a decidere sarà la politica. Valeva per i tempi dei governi passati, vale per il tempo del governo attuale.

Il caso del video di Rocco Casalino

Anche la questione "scoop Casalino" l'ha gestita con grande eleganza. Cosa è successo? Poche ore prima dell'incarico a Conte, il responsabile della comunicazione del Movimento Cinquestelle Rocco Casalino si è fatto riprendere mentre anticipa la notizia al giornalista, in diretta con la sua Maratona. È un messaggio copiato da una chat, dove c'era anche Luigi Di Maio, in cui si annuncia l'esistenza delle condizioni di un governo Lega-M5S.  La camera di un telefonino mostra l'euforia di Casalino al momento in cui Mentana dà la notizia. Il giornalista ha poi precisato su Facebook:

Si è scusato. Era un momento di delirio per una notizia che attendevano da anni. Lo ha tradito chi ha diffuso all'esterno il video. Che il responsabile della comunicazione di un movimento dia una notizia importante in tempo reale a chi sta facendo una diretta è del tutto normale. È ciò che ho sempre chiesto di fare a tutte le fonti accreditate in ogni maratona. A me interessa la sostanza. Mi avesse dato una notizia falsa, o usato in qualsiasi modo, sarebbe tutt'altro discorso.

Ancora una volta, Enrico Mentana "blasta la gente".