La tradizionale Messa di Capodanno in diretta dalla Basilica di San Pietro sarà trasmessa su Rai 1 e Tv 2000 (canale 55 del digitale terrestre) venerdì 1 gennaio a partire dalle ore 10:00. Inoltre la Messa si potrà seguire anche su Canale 5, nell'ambito di Mattino Cinque, il programma condotto da Federica Panicucci e Francesco Vecchi in onda con un lungo speciale a sorpresa. Come è già stato annunciato tramite la Sala Stampa della Santa Sede, Papa Francesco non potrà presiedere la celebrazione perché colpito "da una dolorosa sciatalgia".

Al suo posto ci sarà il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin. Alle ore 12:00 tuttavia Papa Francesco guiderà comunque la recita dell'Angelus, trasmessa, come previsto, in diretta dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico sulle stesse reti tv. Inoltre, sarà possibile seguire la Messa di Capodanno anche in diretta streaming sulla pagina Facebook di Vatican News e sul canale YouTube di Vatican Media.

Le celebrazioni di fine anno inizieranno giovedì 31 dicembre 2020. A partire dalle ore 17:00 sarà possibile seguire su Tv2000 i Primi Vespri e il Te Deum in diretta dalla Basilica di San Pietro. Anche in questo caso Papa Francesco non potrà essere presente e al suo posto presiederà il cardinale Giovanni Battista Re, Decano del Collegio Cardinalizio.

Non solo il Coronavirus, che già aveva costretto il Vaticano a modificare alcuni tradizionali appuntamenti del Natale per evitare ogni tipo di assembramento da parte dei fedeli. Ma sul finire di questo 2020, anche le condizioni di salute di Papa Francesco modificheranno le celebrazioni.

"A causa di una dolorosa sciatalgia le celebrazioni di questa sera e di domani mattina presso l'Altare della Cattedra della Basilica Vaticana non saranno presiedute dal Santo Padre Francesco", è quanto ha riferito il portavoce vaticano Matteo Bruni. "Domani – aggiunge il portavoce vaticano – Papa Francesco guiderà comunque la recita dell'Angelus dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico", ma senza affacciarsi come di consueto alla finestra di Piazza San Pietro.