Donatella Milani ha contattato Barbara D'Urso chiedendole di poter parlare pubblicamente di una sua questione privata. La conduttrice l'ha invitata nel salotto di Domenica Live, nella puntata trasmessa il 5 ottobre. La cantante ha spiegato di essere in terapia: "Sono in analisi perché soffro di una depressione abbastanza forte".

Alle origini della depressione l'abbandono del padre

"So che stai ancora abbastanza male, le origini di tutto questo partono da una figura maschile": ha fatto sapere Barbara D'Urso. Donatella Milani, infatti, ha spiegato che a creare un vuoto nella sua vita è stato il fatto che suo padre l'abbia abbandonata. L'uomo che in seguito era diventato una figura paterna per lei, invece, è morto a causa di un incidente stradale. Tutto questo l'ha addolorata profondamente, creandole una ferita che ancora non si è rimarginata:

"Da quando è morta mia mamma – 2 anni fa – sono andata sempre un po' più giù. Mia mamma era un pilastro, un riferimento. Sono venute fuori tante di quelle cose che mi hanno fatto male, mi hanno fatto impaurire. Mia mamma ha avuto un rapporto con una persona che poi ha abbandonato lei e me. Non si è più fatto sentire, né vedere. Non ha voluto sapere niente. Pensavo di averla messa a posto questa cosa e invece".

La madre non accettava che lei frequentasse delle donne

Barbara D'Urso, allora, ha spiegato che proprio per il risentimento sviluppato nei confronti degli uomini, Donatella Milani aveva deciso di avere relazioni solo con donne e questa cosa causava scontri con la madre. La cantante ha ricordato: "Purtroppo c'è ancora questa discriminazione. Mia madre mi diceva ‘Meglio sulla strada che lesbica‘". Quindi ha precisato:

"Io ho sempre detto di non sentirmi davvero lesbica. È stata una reazione di conseguenza, mi dicevo: ‘Perché non ce la faccio ad avere un rapporto con questi uomini?'. Ma ci sono state tante cose, l'abbandono di mio padre, quello che reputavo mio padre è morto…Io cercavo una figura paterna negli uomini, li idealizzavo, questo mi ha fatto provare ad andare con le donne".

I tentativi di riallacciare il rapporto con suo padre

Nel corso degli ultimi anni, Donatella Milani non se n'è stata di certo con le mani in mano. Ha tentato in tutti i modi di riallacciare i rapporti con suo padre. Purtroppo, però, dall'altra parte non avrebbe mai trovato una mano tesa. Nel salotto di Barbara D'Urso ha fatto un appello. È certo che se si sentisse accettata da lui, riuscirebbe ad affrontare meglio i suoi problemi di salute:

"Sono andata a cercarlo. Era in un'officina. Una mia amica è entrata e ha detto che avevamo problemi con l'auto. Lui è uscito e mi sono ritrovata in lui, perché era un burbero come me. Sono convinta fosse lui. Ho fatto una cosa che non avrei dovuto fare. Gli ho chiesto: ‘Lei conosce Milani Lina' e lui indietreggiava e diceva: ‘No, perché dovrei conoscerla?'. Poi gli ho telefonato a casa e mi ha risposto la moglie che mi ha detto: ‘Sono sbagli di gioventù‘. Pensavo mi richiamasse e invece no. Mi basterebbe vederlo, vorrei mi dicesse: ‘Sei mia, so che ci sei' e questo mi aiuterebbe".