C'è poco da fare, il mercato della tv sportiva di quest'estate ruota quasi interamente intorno a un solo nome: quello di Diletta Leotta. La conduttrice di Sky Sport, che da pochi giorni ha iniziato la sua prima avventura nell'intrattenimento con "Il contadino cerca moglie", continua ad essere protagonista di voci e indiscrezioni varie rispetto al suo futuro prossimo. Qualche giorno fa vi raccontavamo in esclusiva della possibilità che potesse essere proprio lei a sostituire Ilaria D'Amico a Sky Calcio Show, visto l'abbandono di quest'ultima che pare quasi certo, dopo 15 anni.

Adesso dalle pagine di Dagospia arriva una nuova indiscrezione, quella che riguarda la possibilità di un clamoroso salto della Leotta da Sky a Perform Group, la società che ha acquistato uno dei pacchetti per i diritti televisivi della serie A nel prossimo triennio. La conduttrice sarebbe stata avvistata presso gli uffici milanesi di Perform e si parla per lei di uno spazio da condurre al sabato sera, prima del match in esclusiva sulla piattaforma DAZN, alla cui direzione è stato incaricato nei giorni scorsi Marco Foroni. Il quadro si completerebbe con la partecipazione al programma, in qualità di opinionisti, di Paolo Maldini (che dovrebbe fare anche da testimonial a DAZN) e l'ex compagno di squadra Bobo Vieri, il quale può vantare già una grande esperienza da commentatore sportivo all'estero.

A Sky non c'è posto per la Leotta?

La mossa risulterebbe di per sé inattesa e bizzarra. In primo luogo perché riesce difficile immaginare che nonostante Sky abbia perso la Serie B (spazio grazie al quale Diletta Leotta è diventata un volto noto al pubblico sportivo), non vi sia una collocazione adeguata per la conduttrice. L'emittente di Murdoch di fatto dominerà il mercato televisivo calcistico per i prossimi tre anni, potendo vantare quasi tutta la serie A in esclusiva (le partite mancanti dovrebbero arrivare proprio in funzione di un accordo con Perform per la ritrasmissione delle tre partite settimanali trasmesse da DAZN), oltre che  Champions League ed Europa League.

Rottura tra Diletta Leotta e Sky?

Pur ritenendo plausibile l'indiscrezione di Dagospia, ci si chiede per quale motivo Diletta Leotta dovrebbe lasciare un'azienda in grado di offrirle nel futuro enormi spazi e visibilità, sia per quel che riguarda l'ambito sportivo che quello dell'intrattenimento. Volendo ragionare per ipotesi, la sola cosa immaginabile è una rottura tra Sky e la presentatrice siciliana, frutto di possibili incomprensioni o, semplicemente, del fatto che Sky non riconosca a Diletta Leotta quella centralità che telespettatori e addetti ai lavori danno per scontata.