Claudio Cecchetto, il produttore discografico cui si deve la scoperta di Fiorello, Amadeus e Jovanotti, è il grande assente di Sanremo 2020. Dal palco della finale del Festival l'ex presentatore della kermesse è stato salutato dal conduttore, dal braccio destro Fiorello e da Sabrina Salerno, altro talento scoperto dal discografico. "È stata la prima persona ad averci scoperto, grazie Claudio" ha detto Sabrina Salerno.

Perché Claudio Cecchetto non è a Sanremo

Cecchetto non è stato invitato a Sanremo 2020. Intervistato da Rockol, il discografico si è detto sereno: "Sono scelte della Rai, probabilmente avevano già i loro esperti, sono contro i ‘pacchetti' o le raccomandazioni, non doveva far piacere a me andare ma doveva far piacere a loro avermi, ma nella vita penso di aver dimostrato abbastanza, non mi attacco a queste cose. Resta il fatto che Fiorello e Amadeus lì ho scoperti io e ci sono cose che restano nel tuo curriculum e anche nel tuo cuore". Il mancato invito a Cecchetto al Festival è stato ritenuto uno dei misteri di questo Festival. Proprio al talent scout si deve infatti la scoperta dei due personaggi di punta di questo Sanremo.

L'assenza di Jovanotti

Non ha partecipato al Festival nemmeno Jovanotti, ufficialmente perché impegnato in un tour in bicicletta in Perù. "Sicuramente Lorenzo aveva da fare cose che aveva pianificato già molto tempo prima e non poteva mandare tutto a monte. E poi l’amicizia non deve mai diventare un obbligo, altrimenti non è amicizia" ha spiegato Cecchetto commentando l'assenza del cantautore. Poche ore fa è arrivato il tweet di Lorenzo a favore degli amici Amadeus e Fiorello: "Complimenti e felicità per #amadeus e il boom del suo @SanremoRai meritatissimo, appalusi a lui e a tutta la squadra e urla di gioia per @fiorello , la sua è la stella piu luminosa dello spettacolo italiano! #iragazzidiviamassena spaccano!!! #salutidaincapoalmondo".