Alessandra e Andrea sono stati i protagonisti della nuova puntata di "C'è posta per te". Il giovane ha 22 anni e si ritrova a vivere una condizione davvero precaria: non ha un lavoro ed ha una famiglia da mantenere. Una storia toccante che ha commosso il pubblico, ma che è stata anche capace di dividerlo.

Le reazioni dei social

La coppia, sin dall'inizio della loro storia ha avuto difficoltà economiche. I due si sono conosciuti da giovanissimi ed hanno avuto il loro primo bimbo a soli 16 anni. Andrea ha voluto rivolgersi a Maria De Filippi per chiederle un aiuto e per ribadire le sue scuse alla compagna:

Mi ami e mi hai dato due bimbi, una di 4 anni e uno di 4 mesi. In cambio, cosa posso darti? Mai che ti faccia vivere la tua età. Ti ho trascinato senza volerlo nella melma di chi non può permettersi nulla. Sono 7 anni che non ne veniamo fuori, non mi aspettavo una vita così dura.

La vicenda di Alessandra e Andrea ha suscitato molto scalpore ed ha anche sollevato molte polemiche. La reazione social è stata infatti quasi immediata. Molti utenti non si sono lasciati sopraffare dalle lacrime del ragazzo, accusandolo di essere stato fin troppo superficiale nel decidere di mettere al mondo due bambini pur avendo una situazione così precaria alle spalle.

Un lavoro per Angelo

Intanto Alessandro ha trovato a C'è Posta per Te la soluzione ai suoi problemi. Dopo aver raccontato in lacrime le sue vicissitudini, ha ricevuto un meraviglioso regalo. Un imprenditore gli ha infatti offerto un lavoro a tempo indeterminato. Non trattenendo le lacrime il giovane ha sussurrato: "Grazie di tutto". In studio anche l'attore Claudio Amendola che, rivolgendosi ad Alessandra, emozionato ha detto:

Siete due bellissime persone. Per l’impegno, la voglia, l’esempio di Andrea, veramente io credo che tutti i ragazzi italiani dovrebbero in processione stringergli la mano, specialmente quelli che si lamentano. Alla tua età per saper portare avanti questa famiglia, con tutte queste difficoltà, vuol dire che sei veramente una grande donna.