Che boom di ascolti per la prima puntata di "Imma Tataranni – Sostituto Procuratore". Rai1 sorride per quello che si annuncia come un nuovo successo della fiction del servizio pubblico. Tratta dai romanzi del Premio Campiello Mariolina Venezia, la prima puntata della fiction con Vanessa Scalera conquista 5.118.000 spettatori netti per il 23.3% di share. Un ottimo dato anche quello fatto registrare da "Live – Non è la D'Urso" che cresce dopo una prima puntata timida: 2.394.000 spettatori per il 14.9% di share per la puntata con Matteo Salvini contro tutti. Perde la sfida a distanza Massimo Giletti, che su La7 con il suo "Non è L'Arena" non va oltre 1.137.000 spettatori netti per il 6.2% di share.

Ascolti tv 22 settembre 2019

Ripercorriamo nel dettaglio tutti i risultati dei principali programmi in palinsesto per la prima serata di domenica 22 settembre 2019. Il primo episodio di "Imma Tataranni – Sostituto Procuratore" (qui le anticipazioni della seconda puntata) realizza 5.118.000 spettatori netti per il 23.3% di share e vince agevolmente la serata. Il secondo programma più visto è "Live – Non è la D'Urso": tra le liti con Matteo Salvini e i momenti emotional con Loredana Bertè, la seconda puntata del talk condotto da Barbara D'Urso realizza un netto totale di 2.394.000 spettatori pari al 14.9% di share. La terza rete della serata è Italia1: "Doctor Strange" con Benedict Cumberbatch conquista 1.851.000 spettatori netti per l'8.4% di share.

Sulle altre reti

Quarto programma più seguito è il ritorno di Massimo Giletti e del suo "Non è L'Arena": 1.137.000 spettatori netti per il 6.2% hanno seguito la puntata dedicata alla vicenda Bibbiano e al caso Pamela Prati-Mark Caltagirone. "Hawaii Five-O", su Rai2, è la scelta di 1.088.000 spettatori netti per il 4.7% di share. "Il Borgo dei Borghi – La Grande Sfida" è stato visto da 941.000 spettatori netti per il 4.4% di share su Rai3. "Collateral", in onda su Rete 4, è stato visto da 539.000 spettatori con il 2.6% di share. Sul Nove "Rubio, alla ricerca del gusto perduto", un nuovo format per Gabriele Rubini, fa registrare 367.000 spettatori netti per l'1.6% di share.