22 Maggio 2013
22:46

Ballarò vola al 16% di share mentre Alessio Vinci finisce a Benvenuti a tavola 2

Tantissimi i programmi d’informazione che affollano la tv italiana, ma quali sono veramente i più seguiti e i più amati? Come riesce Ballarò a vincere costantemente la prima serata, qual è il segreto del suo successo? E invece in che stato versa l’informazione in quel di La7 dove Piazzapulita e Servizio Pubblico regnano sovrane?
A cura di Fabio Giuffrida

Una sensazione strana quella di vedere un giornalista come Alessio Vinci in una fiction televisiva: ieri sera ha preso parte ad alcune di scene di Benvenuti a tavola 2 (clicca qui per scoprire cosa è successo nella scorsa puntata). L'ultima volta lo avevamo visto alle prese con Domenica Live e ancora prima con Matrix: nel primo caso gli ascolti non hanno affatto premiato la sua conduzione nè quella della bella Sabrina Scampini, poi rimasta a Quarto Grado con Salvo Sottile; nel secondo caso invece non sono pervenute ancora notizie certe. Matrix è fermo, forse sospeso, e Vinci non è più in video da tempo. Come mai Mediaset ha preferito fare a meno di un giornalista così bravo come Vinci? Forse i suoi toni o i suoi argomenti non hanno funzionato in seconda serata? Non hanno "acchiappato" il pubblico che la Rete si aspettava? Quale sarà il futuro di Alessio Vinci? Approderà al Tg5? E' presto per fare previsioni anche perché la nuova stagione televisiva comincerà tra settembre ed ottobre: queste settimane, e più in generale tutta l'estate, serviranno per pensare, per riflettere su cosa continuare a produrre e soprattutto su cosa scommettere. Insomma proprio in questi giorni si decideranno le sorti della televisione italiana considerando tra l'altro che il settore editoriale sta vivendo un momento disastroso sia a causa del calo della raccolta pubblicitaria che di una perdita (fisiologica) di appeal visto che sempre più italiani hanno abbandonato quel mezzo potentissimo che era la televisione per abbracciare la Rete. Anyway la sensazione di vedere Vinci in una fiction diventa ancora più "strano" soprattutto se dall'altra parte va in onda Ballarò di Floris tanto contestato dal Movimento Cinque Stelle che di fatto si conferma come il programma leader della prima serata.

Ballarò è volato ad oltre 4 milioni di telespettatori, nel dettaglio sono stati in 4.025.000 spettatori (share 15,91%) a seguire il talk show di Rai 3 che ha certamente superato sia Rai 1 sia Canale 5 che con Benvenuti a tavola 2 si è fermato al 13,16% di share con appena 3.299.000 spettatori. Anche noi di Fanpage.it abbiamo ribadito più volte che l'informazione in prima serata spesso non funziona (si pensi al debutto non eccellente in termini di audience di Quinta Colonna su Canale 5 che adesso si è ripreso alla grande con Paolo Del Debbio). Ma ci sono sempre le eccezioni alla regola: la prima è certamente Ballarò, la seconda è Servizio Pubblico che su Rai 2, seppur col nome di Annozero – ma la sostanza in fondo è sempre la stessa, dalla redazione al conduttore fino ai contenuti – registrava ascolti record e adesso su La7 soddisfa ampiamente gli obiettivi della Rete, senza dimenticare poi il boom di ascolti quando venne ospitato l'onorevole Silvio Berlusconi ma in quel caso si trattò di un vero e proprio evento televisivo, atteso da anni sia dai simpatizzanti del Cavaliere che dai fan del giornalista. Quindi un'informazione seria sia in prima serata che in seconda può certamente funzionare, l'importante è che abbia un tratto distintivo rispetto a tutte le altre offerte televisive. Quinta Colonna ad esempio si è ritagliato un suo spazio su Rete 4 e, seppur a volte possa risultare populista, è anche approdato all'access prime time del Biscione. Una decisione che ha lasciato tutti sorpresi ma che ha già "acchiappato" un milione di telespettatori: ieri ad esempio sono stati in 1.033.000 a seguire Del Debbio con uno share del 3,74%. Risultati ancora bassi ma, considerando che si tratta di una novità e che la concorrenza è agguerritissima in quella fascia oraria, ha fatto benissimo Mediaset ad occupare così quello spazio.

Servizio Pubblico ha registrato il 13,81% di share nel corso dell'ultima puntata catturando l'attenzione di 3.324.000 spettatori, un risultato senz'altro lontano dai numeri che totalizzava in Rai ma certamente soddisfacente. Ovunque lo metti, Michele Santoro si porta dietro un pubblico di fedelissimi. Infine è interessante paragonare i dati di Quinta Colonna in prima serata con quelli di Piazzapulita di Corrado Formigli trasmesse nella stessa serata ma ovviamente in due reti tv differenti, rispettivamente Rete 4 e La7: la prima ha totalizzato il 6.61% con 1.613.000 mentre la seconda il 6,22% con 1.375.000. La differenza non è moltissima ma si denota of course come il pubblico italiano abbia preferito l'informazione più diretta, senza troppi giri di parole, adatta ad un pubblico di tutte le fasce, soprattutto quello popolare (Quinta Colonna) mentre siano stati meno quelli che hanno optato per Piazzapulita. In un periodo molto delicato per il nostro Paese, gli italiani hanno sete di informazione e il moltiplicarsi di questo genere di programmi ne è una conferma, si pensi agli speciali del Tg5. In poche parole meglio scommettere sulle news che sul costosissimo intrattenimento.

Anticipazioni Benvenuti a tavola 2, settima puntata: Paolo ospite di Alessio Vinci
Anticipazioni Benvenuti a tavola 2, settima puntata: Paolo ospite di Alessio Vinci
Benvenuti a Tavola 2 dedica un tributo al Parmigiano Reggiano
Benvenuti a Tavola 2 dedica un tributo al Parmigiano Reggiano
Anticipazioni Benvenuti a tavola 2, ottava puntata: Paolo salva il suo ristorante
Anticipazioni Benvenuti a tavola 2, ottava puntata: Paolo salva il suo ristorante
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni