L'ufficialità è giunta nelle scorse ore, Asia Argento non farà parte della dodicesima edizione di X Factor in qualità di giudice. La decisione pare sia stata presa di comune accordo tra la produzione ed Asia Argento in seguito alla vicenda che la vede coinvolta in merito alle accuse di sesso con minore lanciate dall'attore Jimmy Bennett attraverso una pubblicazione sul New York Times. Il talent, che andrà in onda su Sky a partire dal 6 settembre, vedrà ugualmente presente l'attrice nelle prime puntate di selezioni e bootcamp, essendo state registrate prima dell'emergere delle accuse nei confronti di Asia Argento, ma dovrà trovare un nuovo giudice in sua sostituzione per la fase dei live.

Il totonomi per il sostituto di Asia Argento

Come annunciato nel corso della conferenza stampa del 5 settembre, il nome del quarto giudice di X Factor 12 verrà comunicato nei prossimi giorni, ma il totonomi prosegue da più di una settimana, quando Fanpage.it era stato in grado di anticipare la notizia della cessione di ogni accordo tra Asia Argento e la produzione. Diversi i profili accreditati per aggiungersi al programma in extremis e molti di quelli che circolano in queste ore rappresentano il cosiddetto usato sicuro.

L'usato sicuro: Elio, Mika o Simona Ventura

Tra le ipotesi più accreditate c'è quella di Elio, più volte giudice del programma, nonché protagonista di operazioni collaterali come Extra Factor, andato in onda subito dopo la prima serata di Sky Uno nelle ultime due stagioni. Il personaggio non è in discussione, ma una presenza maschile sbilancerebbe la distribuzione delle quote all'interno della giuria, lasciando la sola Maionchi in rappresentanza del gentil sesso. Discorso simile per Mika, che nel 2016 aveva lasciato X Factor dopo due edizioni affermando che si sarebbe trattato di un arrivederci e non di un addio. Il suo ritorno restituirebbe al programma una cifra internazionale che in effetti è mancata nella scorsa stagione. Oltre al nome di Morgan, suggestione immediatamente emersa dopo la vicenda Asia Argento, e prontamente smentita dall'artista che aveva dichiarato non ci fosse stato alcun contatto con la produzione (almeno fino ad allora), tra gli ex è spuntato anche il nome di Simona Ventura. Ipotesi alquanto improbabile, visti i suoi impegni dei prossimi mesi con Canale 5 alla conduzione di Temptation Island. Non è escluso nemmeno un ritorno di Levante, che ha lasciato il programma dopo una sola edizione e potrebbe togliere a Sky qualche castagna dal fuoco. Eventualità, quella del ritorno della cantautrice siciliana, che avrebbe come controindicazione il fatto di ricomporre la stessa, identica giuria della scorsa stagione, non esattamente memorabile.

I nomi nuovi: Nina Zilli e Sfera Ebbasta

Sono due, invece, i nomi "nuovi" circolati negli ultimi giorni come possibili aspiranti alla poltrone di giudice di X Factor al posto di Asia Argento. Il primo è quello di Nina Zilli, che pur non avendo preso mai parte a X Factor ha una oramai ampia esperienza televisiva con un format similare come Italia's Got Talent, accomunato anche dalla stessa produzione Sky. Più suggestiva, almeno nell'ottica di sparigliare le carte e piazzare un colpo potenzialmente in grado di attrarre un pubblico giovane ed eterogeneo, è quella di Sfera Ebbasta. Il nome del trapper è venuto fuori proprio nelle ultime ore ed è certo che, dopo l'annuncio di Benji e Fede alla conduzione del daily di X Factor, un'ipotesi di questo tipo riuscirebbe a caricare ancora di più le aspettative per i live di questa edizione.

Il comunicato di Sky

Ad annunciare la decisione, che pareva chiara da diversi giorni, un comunicato di Sky pubblicato attraverso i canali social del talent show:

“X Factor 12 partirà il 6 settembre alle 21.15 con le puntate di selezione: Fedez, Asia Argento, Manuel Agnelli e Mara Maionchi dovranno individuare i 12 talenti da portare sul palco dell’X Factor Arena. Dopo questa prima fase inizieranno i Live Show e un nuovo giudice si siederà al tavolo: di comune accordo con Asia abbiamo infatti deciso di interrompere la nostra collaborazione per tutelare i concorrenti rispetto a una vicenda che è estranea a loro e al programma e che distoglierebbe l’attenzione dal vero fulcro di X Factor, la musica e il talento”.