La vecchia guardia del Grande Fratello cade a pezzi e il Grande Fratello Vip 2020 perde un altro protagonista della storia del reality. Pasquale Laricchia è stato eliminato nel corso della puntata del 20 gennaio, riducendo così al solo Patrick Ray Pugliese la rappresentanza della storia ventennale del reality show qui in Italia.

Laricchia è uscito sconfitto al televoto, dove si scontrava proprio con Patrick e con Andrea Denver, che invece sono riusciti a salvarsi. Un'eliminazione che appare significativa in relazione a quanto accaduto la settimana scorsa, quando per ragioni diverse sono usciti dal reality sia Salvo Veneziano, squalificato per le indigeribili frasi su Elisa De Panicis, che Sergio Volpini, noto ai più come Ottusangolo, indimenticabile soprannome attribuitogli dalla Gialappa's Band.

Tre eliminazioni in sequenza che restituiscono un messaggio chiaro, ovvero che il Grande Fratello è stato e sarà per sempre la traduzione più efficace del concetto dei 15 minuti di celebrità profetizzati da Warhol. Un quarto d'ora che non si prolunga nemmeno se parliamo delle icone di un programma che ha cambiato radicalmente la storia della televisione.

Quei volti che credevamo immuni al riciclo continuo di personaggi imposto dalle dinamiche del programma, si sono rivelati dei comuni mortali, a dimostrazione del fatto che non c'è fama che tenga davanti allo scorrere del tempo e che l'effetto nostalgia in questo caso non conti.

Anzi, c'è un dato ulteriore, perché la polemica per le frasi di Salvo Veneziano, di fronte alle quali non c'è stata immediata condanna degli altri tre nomi storici del Grande Fratello, ci ha detto come personaggi che ritenevamo naturalmente predisposti ad essere seguiti 24 ore su 24 dalle telecamere si siano dimostrati inadeguati al sentire comune che caratterizza la contemporaneità.

La responsabilità di portare avanti la tradizione del Grande Fratello ora è nelle sole mani di Patrick Ray Pugliese, pure lui personaggio che grazie alla Gialappa's è diventato un vero e proprio mito della Tv nell'era dei reality. Se sia un mito vero, o anche questo effimero, sarà il tempo a dircelo.