Solo qualche settimana fa, la professoressa di Amici Alessandra Celentano, ha proposto l'espulsione del ballerino Mowgli (vero nome Cristian Bilardi) a causa di un suo rifiuto ad indossare le culotte e le mezze punte, come da lei richiesto. Un'istanza rigettata dagli altri membri della commissione perché ritenuta eccessivamente esagerata. Dopo questo episodio il rapporto tra l'allievo e la maestra di danza non ha di certo trovato un equilibrio, anzi. Il biondo giudice della scuola più famosa di Italia ha continuato ad esternare pubblicamente le sue perplessità e i suoi dubbi nei confronti del 22enne calabrese.

Le dure parole di Alessandra Celentano

Nel corso del tempo Alessandra Celentano si è contraddistinta all'interno della scuola di Amici per il suo fare decisamente poco politically correct. La danzatrice, che è stata e continua ad essere oggetto di feroci critiche e forti attacchi, ha sempre sostenuto il suo punto di vista, non tirandosi mai indietro e spesso risultando impopolare. Chi segue Amici ricorderà la polemica nata sulle ballerine Agata Reale e Sabrina Ghio, ritenute dalla stessa fisicamente non predisposte alla danza, rispettivamente per un collo del piede non allineato e qualche chilo in più. Quest'anno, al centro dei suoi "attacchi" c'è invece il ballerino di break dance Mowgli, al quale gli è stata imputata poca versatilità e adattabilità agli altri stili. Una convinzione più volte espressa, spesso anche duramente, come è avvenuto dopo un'esibizione del danzatore:

Ti do un 4 e mezzo, ha detto la Celentano, credo che tu nel tuo stile sia bravo, ma se ti vedo fare altro non mi piaci. Ti vedo bene solo nel tuo, ma per me un ballerino deve essere versatile, in te non vedo questo. Per me hai grossi limiti. Posso dirti che ti trovo inguardabile? Non vanno molte cose, non mi basta, voglio ballerini che sappiano fare di più di uno stile.

La risposta di Mowgli

Il ballerino, pur riconoscendo l'oggettività dei suoi limiti, ha controbattuto dicendo di trovare eccessivo l'atteggiamento a lui riservato. Nello specifico accusa velatamente la Celentano di non essere con tutti "lucida" nel valutare e di avere delle preferenze:

Io non voglio tirare in ballo Rafael (il ballerino di danza classica ndr), trovo sia un ballerino magnifico, è perfetto, ma trovo che sia un fenomeno solo nel suo stile, quindi non capisco tutto questo accanimento nei miei confronti. L'ha visto ballare altre cose?.

L'attacco finale, interviene Timor Steffens

Dopo questo paragone, Alessandra Celentano dà l'ennesimo colpo a Mogwli: "Tu non arriverai mai a ballare come Rafael, ti dico questa cosa perchè la penso. Se non sei d'accordo con il mio pensiero a me non interessa proprio niente". La discussione è stata seguita dal professore di ballo Timor Steffens, che dopo aver assistito alla diatriba, ha deciso di intervenire:

Non puoi fare un paragone tra Mowgli e Rafael. I ballerini di hip pop non imparano le coreografie, i passi: è uno stile libero. Non puoi portare avanti i due esempi comparandoli. Anche Rafael se facesse solo hip pop non sarebbe bello da vedere. Lui lavora, è cambiato, migliorato e non è giusto che riceva queste critiche da te.