Intervistato da Il Messaggero, Amadeus non nasconde di essere consapevole della forza di Maria De Filippi e del suo programma. Gli ascolti di oggi, in questo senso, sono stati rivelatori: il programma condotto da Amadeus "Ora o mai più" non può far nulla contro "C'è posta per te", che ha quasi doppiato lo share di Rai1. Eppure, in questa intervista, risulta chiaro come la scelta di tornare a condurre "Ora o mai più" in programmazione contro Maria De Filippi sia stata ben calcolata: "Ho accettato di andare contro Maria De Filippi perché il mio lavoro è fare televisione". 

Le parole di Amadeus

Amadeus, con la seconda puntata di "Ora o mai più", per de un po' di terreno ma era fin troppo elementare che le storie di "C'è posta per te" appassionano da sempre una media di 5-6 milioni di telespettatori. Il conduttore non si scompone:

Andare contro Maria De Filippi il sabato sera? Ho accettato perché il mio lavoro è fare tv, non vincere sempre. Basta che quello che faccio piaccia a me e a un po’ di gente.

Gli ascolti tv nel dettaglio

Quanto è stata ampia la forbice tra il programma condotto da Maria De Filippi e tra quello di Amadeus? Nel dettaglio, Maria De Filippi è riuscita a vincere con la terza puntata di "C'è posta per te", regalando un ampio margine per Canale 5. I dati parlano da soli: 5.457.000 spettatori pari al 28.6% di share. Ricordiamo anche che, tra le storie più seguite, c'è sicuramente quella di Patrizia e delle sue tre figlie, che hanno rifiutato di aprire la busta. Sta tenendo banco in queste ore il caso della figlia Rossana, costretta a disattivare il profilo dopo gli insulti. Amadeus, con la seconda puntata del talent show "Ora o mai più", è stato visto da 3.019.000 spettatori per uno share del 15.8%. È il primo calo per lui, rispetto alla puntata precedente.