La terza puntata del Grande Fratello Vip 2020 si apre inevitabilmente con Alfonso Signorini che parla del provvedimento disciplinare "inevitabile" su Salvo Veneziano per le frasi su Elisa De Panicis e Paola Di Benedetto. La puntata si apre con le scuse di Signorini: "Una brutta pagina di televisione però coglieremo l'occasione per parlare della violenza sulle donne". E ancora: "Sono affermazioni vissute sulla pelle di tante donne che vivono nel nostro Paese. Alcune di loro hanno le tracce di questa violenza sulla pelle". 

Alfonso Signorini parla con i tre highlander

Con Salvo Veneziano c'erano anche Patrick Ray Pugliese, Sergio Volpini e Pasquale Laricchia. Il pubblico a casa, gli stessi lettori di Fanpage.it, hanno chiesto la loro eliminazione, ed è per questo motivo che Signorini ha scelto di aprire con loro la puntata. Nello spiegare cosa è successo ai VIP, completamente all'oscuro di tutto, Alfonso Signorini mostra l'eliminazione di Salvo Veneziano visto dall'opinione pubblica e dalla stampa: "Dobbiamo strappare questa visione ottusa e maschilista delle cose. Non possiamo accettare che nel 2020 si dicano certe schifezze, neanche in un programma come Grande Fratello". Elisa De Panicis, visto il video, è scoppiata a piangere.

"Come è possibile che abbiate riso di queste scempiaggini?", chiede Alfonso Signorini: "Non c'è nessuno spirito di osteria". Sergio Volpini: "Analizzando televisivamente l'accaduto e che quello è un tormentone ironico che lui utilizza da anni e, purtroppo, la risata che ne è derivata è nevrotica, che nasconde all'interno una voglia di limitarlo. Ma io chi sono per limitarlo?". Alfonso lo zittisce e passa a Patrick, che replica: "Salvo, a differenza di tutti noi, eccedeva con il solito tormentone per quelle frasi irripetibili. Pasquale ha cercato di redimerlo, ma fa parte di Salvo quel modo di scherzare". Pasquale Laricchia: "Io gliel'ho detto più volte, gli ho detto perché devi ripetere ste cose? Io ho anche litigato nell'altra casa per le donne". 

Le parole dei vip

Barbara Alberti, presente nella casa del Grande Fratello Vip come concorrente, commenta: "Quella non è ammirazione, quello è un preludio allo stupro. È uno stupro verbale. I maschi sono ancora frustrati dalle belle ragazze. Si ammazza una donna al giorno, questo ancora accade. Stiamo pagando ancora molto cara la nostra emancipazione". Anche Michele Cucuzza dice la sua: "Trovo gravissimo tutto. È un problema culturale grandissimo e sono certo che un programma come il Grande Fratello possa dare un contributo importante su questa piaga orrenda. Deve finire questa storia che la donna si valuti dal punto di vista sessuale per come si veste".