Alfonso Signorini si prepara alla sfida del venerdì sera contro Il cantante mascherato di Milly Carlucci. A partire da venerdì 29 gennaio infatti, il suo GFVip tornerà ad andare in onda con il doppio appuntamento settimanale su Canale 5. E si scontrerà in termini di ascolti con il programma musicale di Rai 1, che parte nella prima serata dello stesso giorno, con la sua prima puntata dell'edizione. Ma Alfonso Signorini non sembra affatto preoccupato e sa bene quali carte giocarsi in questo ultimo tour de force verso la finale del reality, in programma per il 1 marzo.

Signorini non teme lo scontro con Milly Carlucci

Alfonso Signorini si dice assolutamente tranquillo. Non teme affatto il confronto del venerdì sera con Milly Carlucci ed è anzi, pronto alla sfida. D'altronde i numeri del suo Grande Fratello Vip sono una garanzia e il programma, che va avanti dallo scorso 14 settembre, registra uno share che oscilla tra il 19 e il 20 punti in percentuale. "La cosa che mi riempie di soddisfazione è che chiunque mi mettano contro io il mio pubblico ce l'ho", ha dichiarato nell'ultima puntata di Casa Chi, "io da lì non mi schiodo, se ne facessero una ragione". Forte dei suoi risultati, Signorini si avvia a testa alta verso l'ultimo mese del suo reality: "Contro questo mio Grande Fratello la Rai ha schierato chiunque. Che si chiami Fiorello, Montalbano, Luca Argentero o Carlo Conti…Che volete che mi faccia una Milly Carlucci?".  

Signorini avrebbe voluto Alessandra Mussolini al GFVip

Ma nel corso dell'intervista emerge un altro tema in comune tra Signorini e Milly Carlucci, ovvero Alessandra Mussolini, che prima di partecipare a Ballando con le Stelle avrebbe affrontato ben due provini per il GFVip. Signorini infatti, l'avrebbe fortemente voluta come concorrente di questa edizione: "Alessandra Mussolini la adoro, sa prendere la vita con il sorriso e leggerezza. L'ho chiamata molto prima di Milly Carlucci, volevo che partecipasse al GFVip", spiega. "Ha fatto due provini, uno personalmente con me, è stata bravissima ed ero sicuro che sarebbe stato un "acchiappo" formidabile per questa edizione". A quanto pare però la trattativa non è andata a buon fine: "La cosa si è arenata nelle trattative economiche. Alla fine ha concluso con Ballando, ma il primo a chiamarla sono stato io".