Il giallo dell'assenza di Al Bano a Domenica Live, nonostante l'intervista concordata con la conduttrice Barbara d'Urso, rischia di diventare uno dei casi televisivi di questa stagione. Come molti avranno letto, nelle prime ore del pomeriggio è montato l'allarme sulle condizioni di salute del cantante di Cellino, dopo che la conduttrice del programma televisivo di Canale 5 aveva annunciato Al Bano fosse rimasto vittima di un malore la sera del 3 dicembre, dopo aver tenuto un concerto a Zurigo con Romina Power, Toto Cutugno e i Ricchi e Poveri. La notizie del presunto malore è stata data proprio da Barbara d'Urso, che a inizio trasmissione la D'Urso ha quindi annunciato l'assenza dell'artista pugliese, riportando le dichiarazioni di un amico di Al Bano che avrebbe risposto al telefono dell'artista, motivando l'assenza con un malore di entità non precisata.

Poi accade l'imponderabile, ovvero che l'inviato di Domenica Live tempestivamente inviato a A Zurigo legge in diretta una notizia di agenzia attraverso la quale l'entourage di Carrisi fa sapere che Al Bano sta bene e che conferma la sua partenza per la Cina prevista per il 5 novembre, in vista di una serie di concerti in oriente. Apprendere questa notizia è per Barbara d'Urso un duro colpo, se non altro perché, vista la sua reazione in diretta, la notizia sembra in qualche modo confermare una sensazione che lei aveva già lasciato trasparire precedentemente quando, pur palesando una certa preoccupazione per le condizioni di salute di Al Bano, faceva notare come il comportamento del cantante fosse stato parzialmente scorretto, senza un avvertimento o avviso di qualsiasi sorta: "E' un grande professionista, non può essere una cosa leggere quella che gli è accaduta, altrimenti sarebbe stato qui, avrebbe chiamato, si sarebbe scusato. Questo non è avvenuto e quindi mi sono preoccupata, inviando un giornalista lì".

La reazione di Barbara d'Urso all'assenza di Al Bano

Ecco che l'annuncio del viaggio per la Cina di Carrisi ha generato una reazione che la D'Urso ha gestito con compostezza, nascondendo alla perfezione un livore che sembrava piuttosto palese: "Mi faccio una Ansa da sola. Sul presunto malore, c'è una persona che ha risposto al cellulare di Al Bano, spacciandosi per un amico, che ha detto testualmente ‘Al Bano ha avuto un malore, stiamo aspettando il medico'. Quindi o è presunto il suo amico, o l'amico di Al' Bano e Al Bano hanno detto una bugia. Mi sono spaventata perché Al Bano è un amico e un professionista e i professionisti si comportano come tali. Quindi se domani riesce ad andare in Cina sono molto felice per lui". Infine conclude così:

Noi non siamo in malafede e crediamo a quello che ci dicono.