La televisione è una scatola magica, che tra le altre cose è in grado di fermare il tempo, di comprimerlo, dilatarlo e anche spostarlo. Succede quindi che un programma registrato mesi fa come "Avanti un altro", in onda tutti i pomeriggi su Canale 5, si ritrovi ad avere come protagoniste due donne arrestate tre giorni fa per furto. Si tratta delle gemelle ‘soap opera', ospiti del quiz condotto da Paolo Bonolis nella puntata andata in onda l'11 febbraio, finite nei guai il 9 febbraio, quando sono state arrestate con l'accusa di furto aggravato dai carabinieri della stazione Eur di Roma. Le due si trovano attualmente agli arresti domiciliari che, sia chiaro, non sono stati in alcun modo violati da Mediaset.

La puntata di Avanti un altro andata in onda ieri era stata registrata tempo fa, quando le due sorelle non erano ancora state immortalate dalle telecamere a circuito chiuso di un negozio dell'Eur, dal quale avrebbero rubato diversi capi d'abbigliamento. Già lo scorso luglio, le due gemelle erano finite nei guai per un colpo in una profumeria di Roma, per il quale furono denunciate. In quell'occasione la refurtiva ammontava a 550 €, per due profumi rubati senza passare dalla cassa.

Sorprende che Mediaset non abbia fatto caso a questo dettaglio e ci si chiede, in effetti, se sia stato il caso mandare in onda la puntata nella sua interessa e non scegliere di spostarla o rinviarla precauzionalmente.

Le sorelle protagoniste del film Come un gatto in tangenziale

Quella ad "Avanti un altro" non è la sola capatina nel mondo dello spettacolo delle due sorelle, che erano state anche protagoniste di "Come un gatto in tangenziale", con Paola Cortellesi, che che nella scorsa stagione ha registrato un ottimo risultato in termini di incassi in sala. Nel film le due interpretano il ruolo di Pamela e Sue Ellen, due ladre inquiline di un alloggio popolare.