Benaltrismo: l'atteggiamento di chi elude un problema sostenendo che ce ne sono altri, più gravi, da affrontare”: è questo il cardine intorno al quale ruota l’ultimo video dei The Jackal. In risposta a chi, soprattutto quando si discute di accoglienza ai migranti, si chiede e chiede perché non si pensi prima a risolvere i problemi degli italiani, arrivano Ciro Priello, Fru e Fabio Balsamo. “Perché rispondere a un problema con un altro problema non risolverà nessun problema” è il senso del filmato, 4 minuti imperdibili che si propongono il fine di replicare a quanti, sovrapponendo fulcro a fulcro nel tentativo di stabilire un ordine differente delle priorità, finiscono per non riuscire a mettere a fuoco nessuna questione.

Migliaia di condivisioni in poche ore

È entusiasta l’accoglienza che il sempre più numeroso pubblico dei The Jackal ha riservato all’ultimo video realizzato dal celebre gruppo di videomaker napoletani. In meno di due ore il filmato ottiene migliaia di condivisioni e un altissimo numero di commenti. “A lava ‘a capa ‘o ciuccio se perde l’acqua e ‘o sapone” commenta Ciro Priello. “Unisci!” è la parola che maggiormente ricorre qua e là, l’esortazione di Balsamo, contenuta nel video, con la quale invita Ciro a dare voce a ogni problema. Contemporaneamente.

L’attesa in vista del tormentone sanremese

Cresce, intanto la febbre per i The Jackal in vista della prossima edizione del Festival di Sanremo. In rete ci si chiede quale sarà il tormentone pensato quest’anno dai videomaker napoletani. Dopo avere partecipato più che indirettamente alle precedenti edizioni – ricordate “gnigni”, “termostato” e le citazioni di Sanremo 2016? – ci si chiede quale sarà la trovata geniale che permetterà all’amatissimo gruppo di videomaker di salire di nuovo, pur senza mai calcarlo davvero, sul palco dell’Ariston.