La puntata di Tu si que vales dell'10 ottobre ha visto l'esibizione di una coppia di acrobati: Micol Veglia e Andrea Cerrato, insieme anche nella vita e innamoratissimi, hanno incantato il pubblico con un emozionante numero con il cerchio o Roue Cyr. Lui ha spiegato di essere specialista in questo ambito, mentre la compagna, acrobata aerea, si è avvicinata a questa disciplina solo di recente, per avere la possibilità di lavorare con lui. Andrea ha spiegato di avere una grandissima fiducia nella bravura e nella capacità di Micol, che per giunta è reduce da un recente infortunio alla caviglia. Ecco chi sono i due acrobati, che hanno convinto la giuria formata da Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammuccari (4 i "vale" ottenuti) oltre che il pubblico in studio, con il 99% in loro favore.

Chi è Micol Veglia

Micol Veglia viene da Torino ed è una ballerina e acrobata che ha iniziato a studiare ginnastica artistica da quando aveva 6 anni. Ha praticato danza classica, modern-jazz e contemporanea e recitazione. Affascinata dall’acrobatica aerea, ha deciso di farne una professione. Ha preso parte alla cerimonia di Inaugurazione dello Stadio Olimpico di Kiev per gli Europei di Calcio del 2012, all’ inaugurazione del calendario Pirelli a Rio de Janeiro nel 2014 e all'apertura dell'evento “Torino, capitale dello sport”. In tv, è già apparsa nel 2015 nel programma Si può fare di Carlo Conti.

Chi è Andrea Cerrato

Formatosi come ballerino di Hip-Hop tra Los Angeles, Parigi e l’Italia, Andrea Cerrato è artista circense di Roue Cyr e ha collaborato con diverse compagnie a livello internazionale esibendosi, tra gli altri, al Teatro Circo Price di Madrid, al Piccolo Teatro di Milano, al Festival d'Avignone al Festival de Teatro de Caracas. Nel 2018 si è piazzato è nel Guinness World Record con la Roue Cyr “Most coin spin in 30 seconds” e ha preso parte alla tournée di “Le Cirque With The World's Top Performers”. La Roue Cyr è un dispositivo circense inventato da Daniel Cyr nel 2003 e consiste di un unico grande anello in alluminio o acciaio. Particolarmente difficile l'esibizione in coppia, in cui alla sincronia con lo strumento si affianca quella tra i due performer.